Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 813
MODICA - 13/08/2008
Attualità - Modica - la Guardia Costiera ha invitato tutti a "togliere le tende"

Sloggiati i camperisti da Punta Regilione: è demanio marittimo

E pensare che i turisiti avevano ripulito la zona dai rifiuti.
Il sindaco Buscema: "Esistono le aree autorizzate"
Foto Corrierediragusa.it

Osservando il lavoro dei coniugi Ricci, umbri di Foligno, camperisti in vacanza lungo la costa siciliana ed in questi giorni in sosta sulla fascia costiera ragusana, i quali, sotto il sole cocente, armati di guanti, rastrello e sacchetti, hanno pulito la zona in cui sostare col camper, a Punta Regilione, nella frazione balneare di Marina di Modica, epurandola da cartacce, bottiglie, profilattici usati, assorbenti, e tanto altro ancora (nella foto), verrebbe da lanciare una campagna di invito ai camperisti, così forse una volta per tutte l’area sarebbe ripulita dalla spazzatura che alcune persone non si curano di gettare negli appositi cassonetti.

Purtroppo il Comune dovrà fare a meno dei servizi gratuiti dei camperisti, in quanto la Guardia Costiera ha invitato tutti a ?togliere le tende’ perché Punta Regilione appartiene al demanio marittimo e quindi nessun camper né tantomeno - ha sottolineato la Guardia Costiera - le autovetture possono sostare in zona. Peccato, però, che i camperisti sconoscevano di calpestare terreno demaniale e di infrangere la legge, dal momento che non è presente nessuna segnaletica che avverta di ciò. ? a questo che si sono appigliati i camperisti, che comunque, onde evitare una sanzione che si aggira intorno alle 200 euro, hanno scelto di sloggiare.

La mancata segnalazione tramite apposita cartellonistica è un deficit da parte del comune, secondo gli uomini della Guardia Costiera presenti sul posto. Tra l´altro l´ente era stato sollecitato per due anni di fila, fino all’anno scorso - hanno detto - ad apporre la segnaletica. A questo propostio il sindaco Antonello Buscema precisa che il comune non è tenuto ad apporre questa fantomatica segnaletica, dal momento che le aree destinate ai camperisti sono adeguatamente segnalate e, di conseguenza, appare superfluo affiggere divieti in ogni dove, visto che è fin troppo ovvio che non si può effettuare la sosta dei camper al di fuori degli spazi consentiti e che, tra l´altro, insistono nei pressi della zona in cui si erano sistemati i due coniugi umbri e gli altri camperisti.

«Siamo comunque amareggiati - hanno detto Alberto e Fabiola Ricci - perchè è la prima volta che veniamo da queste parti. Il paesaggio è bello, la gente pure, ma pesa la mancanza di civiltà di alcuni che gettano i rifiuti in giro pur avendo a poche centinaia di metri i cassonetti".