Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 454
MODICA - 10/08/2008
Attualità - Modica - Il sindaco vuole il primo, Minardo sostiene il secondo

Ruta o Iabichella for president. Chi dei due per la Multiservizi?

Intanto i netturbini battono cassa e minacciano scioperi Foto Corrierediragusa.it

Ruta o Iabichella for president. Antonello Buscema deve decidere al più presto a chi affidare la Multiservizi e ha in mano due carte da giocare. Carmelo Ruta è il nome su cui il sindaco punta senza alcuna remora per rimettere in sesto le finanze della società che gestisce servizi come trasporti, manutenzioni, verde pubblico.

Ruta è stato sindaco dell’allora assessore ai servizi sociali Antonello Buscema, gode della fiducia delle forze che hanno appoggiato il sindaco nella sua rincorsa a palazzo S. Domenico. Pd e «Una nuova Prospettiva» non fanno mistero di avere scelto Carmelo Ruta e ne hanno sottolineato competenza e capacità di leadership.

Il centro sinistra tuttavia deve fare i conti con l’altro partner della coalizione che ha in Riccardo Minardo ed il suo Mpa la punta di diamante. Minardo ha il suo uomo e lo ha indicato a Buscema; si tratta di Silvio Iabichella, neo laureato in scienze dell’amministrazione, ex consigliere comunale, parente dello stesso parlamentare, di cui è stato fedelissimo sin dalla prima ora.

Tra i due litiganti potrebbe tuttavia esserci un salomonico compromesso visto che bisogna rinnovare sia il cda della Multiservizi sia quella di Modica Rete Servizi. Sono due presidenze che al momento costano un centinaio di mila euro ciascuno l’anno ma che nel progetto del sindaco e dell’amministrazione dovrebbero essere unificate proprio per ridurre i costi di gestione.

« E’ nel programma del centro sinistra accorpare le due società ? dice Antonello Buscema ? Ci muoveremo in questo senso». Il progetto tuttavia potrebbe arenarsi di fronte alle resistenze forti di Riccardo Minardo che deve dare risposte al suo partito e a chi lo ha sostenuto. Nella prima fase dunque il l’accorpamento dei due Cda potrebbe slittare e favorire una presidenza Ruta da un lato e una di Iabichella dall’altro per aprire poi la strada ad una graduale dismissione delle due società che resta l’obiettivo della coalizione.

Passaggio non facile perché sia la Multiservizi sia la Modica rete Servizi vantano bilanci in attivo,seppur di poche centinaia di euro, ma accusano i mancati introiti da parte del socio di maggioranza, il comune di Modica, che deve versare ad una quattro milioni di euro ed all’altra un paio di milioni per servizi resi ma mai pagati. Ed a proposito di servizi non pagati il sindaco è alle prese in queste ore con l’ennesima protesta dei dipendenti della Busso, la società che gestisce il servizio di igiene urbana.

Ieri una ventina di operai, guidati dall’ex assessore Nino Gerratana che ha assunto le veci di mediatore,ha bussato alla porta di Antonello Buscema ma ha trovato solo l’assessore all’ambiente Tiziana Serra. I lavoratori sono pronti a scioperare sotto ferragosto se non avranno garanzie sul pagamento degli stipendi arretrati. Si tratta delle mensilità di Giugno e Luglio per le quali non c’è alcuna certezza visto che le casse del comune sono praticamente vuote. L’assessore Serra ha rinviato tutto al sindaco e per domani è previsto un incontro risolutore con i netturbini pronti ad incrociare le braccia in un momento delicatissimo della stagione estiva.