Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:03 - Lettori online 1216
MODICA - 01/12/2015
Attualità - La Sovrintendenza di Torino avvia procedimento per dichiarazione interesse storico dei documenti

Bloccata la vendita dei beni del fondo Quasimodo

Il patrimonio di valore storico e culturale dovrà dunque restare in Italia Foto Corrierediragusa.it

I documenti riguardanti il Nobel modicano Salvatore Quasimodo (foto) non potranno essere venduti all´estero. Non potranno dunque essere battuti all´asta nella seduta in programma mercoledì a cura della casa d´arte Bolaffi. La Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per il Comune e la Provincia di Torino ha infatti avviato il procedimento per la dichiarazione di interesse storico-artistico dei documenti che riguardano il Premio Nobel per la letteratura ricevuto nel 1959 da Salvatore Quasimodo. Si tratta della medaglia d’oro, il cofanetto, il premio Nobel con il busto di Alfred Nobel a sinistra e nel rovescio l’allegoria della musa Tersicore e la laurea: del lotto fanno parte anche due fogli manoscritti miniati su pergamena, montati su legatura in cuoio con fregi dorati; il ritratto ufficiale del poeta utilizzato dall’Accademia di Svezia, la registrazione della cerimonia della consegna del premio Nobel del 1959 su dvd.

La comunicazione ufficiale è del ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo, sulla base della perizia effettuata dal direttore della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, appositamente incaricato dalla Direzione Generale Biblioteche e Istituti Culturali. Tale procedura, dice il ministero, garantisce la permanenza della medaglia e dei beni annessi all’interno del territorio nazionale, evitandone l’esportazione". Alessandro Quasimodo, proprietario dei beni ci è rimasto male e valuta l´opportunità di presentare ricorso contro la decisione soprattutto per quanto riguarda la vendita della medaglia d´oro all´estero.