Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 465
MODICA - 12/10/2015
Attualità - Esito positivo del sopralluogo: la tenuta strutturale va bene

Niente doppi turni o "traslochi" al liceo dopo il crollo

Il crollo nel bagno delle ragazze è stato dovuto solo ad un eccesso localizzato di umidità Foto Corrierediragusa.it

Niente doppi turni o trasferimenti di aule. Gli studenti e i docenti del liceo classico continueranno a svolgere l´attività scolastica nella sede del Palazzo degli Studi di corso Umberto (foto). L´esito del sopralluogo effettuato dai tecnici del Libero Consorzio e del Comune è stato confortante e il cedimento di un parte del soffitto nel bagno delle ragazze al piano terra è stato attribuito a una eccessiva umidità che ha indebolito l´intonaco. Dal punto di vista strutturale l´edificio non presenta problemi gravi, almeno stando alle valutazioni dei tecnici, ed anzi gode di buona salute grazie alla sua possente struttura muraria. E´ evidente tuttavia che servirebbe una manutenzione più puntuale e radicale per evitare pericoli di sorta ed incidenti come quello verificatosi nella giornata di venerdì. E´ stato così scongiurata quella che sarebbe stata una rivoluzione della giornata scolastica con doppi turni o spostamenti delle aule in altri edifici. L´attenzione delle famiglie e degli studenti resta comunque alta perchè il caso del Palazzo degli Studi c´è e perdura da lunghi anni. Le varie richieste avanzate per ottenere finanziamenti per un intervento radicale e soprattutto per aprire l´ultimo piano dell´edificio, chiuso da 40 anni, non sono andate a buon fine.

Gli enti locali, comune e Libero Consorzio, non hanno risorse necessarie per quel progetto radicale e organico di recupero conservativo che servirebbe e si va dunque avanti, da anni, con rattoppi e interventi mirati a rendere almeno fruibili e funzionali i locali dove sono ospitate le aule e i servizi del corso classico.