Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 817
MODICA - 03/10/2015
Attualità - Alle parole del sindaco non sono seguiti i fatti

Scienze sociali "resiste" a Modica e la giunta non paga!

Il debito dell’ente comune resta e la facoltà rischia il trasloco a Ragusa Foto Corrierediragusa.it

Sono 46 anni di presenza in città ma il Corso di Laurea in Scienze del Servizio Sociale facente capo all´università di Messina rischia di traslocare. Il presidente del Consorzio Universitario Ibleo, Cui, attende infatti 500 mila euro da Palazzo S. Domenico ma finora non ha avuto alcuna risposta. L´ultimo contatto con il sindaco risale a giugno quando quest´ultimo rassicurò Cesare Borrometi dell´imminente pagamento di una parte del debito accumulato negli anni. Niente di tutto questo ed il presidente Borrometi è intenzionato a fare chiarezza sulla questione. Anche perchè è premuto dal comune di Ragusa, unico finanziatore del Consorzio, che a fronte dei soldi che versa al Cui, non gradisce affatto che Modica non paghi e chiede al presidente Borrometi di essere consequenziale trasferendo la sede operativa del Corso di Scienze sociali nella sede di Ibla. Il presidente del Cui Cesare Borrometi dal canto suo conferma che oltre ad un atto di equità nei confronti del comune finanziatore il trasferimento, a fronte del debito ripetutamente non onorato, indurrebbe delle economie di scala e quindi un risparmio nella gestione del corso, che per un ente con l´acqua alla gola come il Cui, aiuterebbe non poco.

La questione dunque resta aperta e il direttore del corso ubicato nei locali di via Crispi, Gian Piero Saladino, parla senza mezzi termini di "silenzio assordante" del comune di Modica pur affermando che la Scuola sta facendo di tutto per assicurare la continuità degli studi ai propri studenti nella sede storica, traendo conforto dal fatto che sul sito dell´Università di Messina, che gestisce dal punto di vista didattico il corso, e del Cui, si prevede ufficialmente che le lezioni di primo, secondo e terzo anno si tengano a Modica. Debito, naturalmente, permettendo.