Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:21 - Lettori online 917
MODICA - 29/06/2015
Attualità - Professionisti e tecnici alle prese con grossi disagi

Caos ufficio protocollo Modica: utenti molto infuriati

Lunghe code al palazzo ex Azasi di via Resistenza Partigiana Foto Corrierediragusa.it

Professionisti e tecnici infuriati. La modifica delle procedure per il deposito degli atti al protocollo del comune di Modica ha creato disagi e lungaggini come se quelle di normale amministrazione non bastassero. Succede infatti che chi deposita un atto al protocollo dopo avere fatto la fila e impiegato tempo abbondante per il disbrigo della pratica venga rinviato al giorno dopo per il rilascio della ricevuta con tutte le conseguenze del caso. Bisogna infatti recarsi per una seconda volta presso l´ufficio, rifare la fila e finalmente ottenere la ricevuta che attesta la registrazione e il deposito dell´atto. Gli impiegati addetti al servizio hanno allargato le braccia rispetto alle tante proteste di chi ha trovato da questa settimana questo nuovo modo di procedere. La direttiva è stata diramata dall´amministrazione di concerto con il funzionario responsabile ma poco o nulla è dato sapere del reale motivo di questo cambio di rotta.

I tanti professionisti che ogni giorno affollano l´ufficio protocollo presso il palazzo ex Azasi di via Resistenza Partigiana sono quantomeno perplessi. "Qualcuno -dice un tecnico- dovrebbe spiegarci che senso ha tutto questo. Per regolarizzare una pratica ci vogliono ora due giorni. Altro che velocizzazione e sburocratizzazione, qui è tutto fatto per complicarci la vita come se non avessimo già abbastanza problemi".