Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 706
MODICA - 28/06/2015
Attualità - Si tratta di recuperare derrate alimentari invendute o non consumate da offrire ai più bisognosi

"Pasti ancora buoni", la campagna del Lions a Modica

Base operativa è il convento dei Frati Cappuccini a Modica. Già serviti 4 mila pasti in 5 mesi Foto Corrierediragusa.it

Pasti da recuperare, cibo ancora buono che può essere utilizzato. Si tratta di quintali di quintali di pane, latticini, prodotti da forno ed alimentari in genere rimasti invenduti assolutamente buoni per essere consumati, che non trovano miglior destinazione che finire nel cassonetto. Uno spreco immenso, che riguarda tutti i prodotti consumabili vicini alla scadenza, e del quale al momento non si riesce a recuperare per darlo a poveri e famiglie in difficoltà.

Il Lions Club di Modica ha lanciato a febbraio il progetto "I pasti ancora buoni", che coinvolge bar, dolcerie, panetterie, ristoranti e rivendite di alimentari per donare i prodotti invenduti o non utilizzati alle persone bisognose. Base operativa per la raccolta è il convento dei Frati Francescani Cappuccini di Modica dove ogni giorno dalle 7,30 alle 10,00 e dalle 18,00 alle 20,00 si ricevono i cibi ancora buoni per essere destinati tramite una rete di volontari a numerose famiglie bisognose di essere sostenute per questioni economiche e sociali. Ed in cinque mesi sono stati quattromila i pasti serviti.

Una locandina (nella foto) con scritto «doniamo il cibo invenduto ai bisognosi. un´azione di altruismo.» segnalerà i bar, ristoranti e altri esercizi pubblici che hanno aderito all´iniziativa "i pasti ancora buoni" del Lions Club di Modica. Donare il cibo in eccedenza anziché buttarlo o riciclarlo, evitare gli sprechi alimentari e trasformarli in risorse per chi ne ha bisogno, dare un contributo positivo per una gestione delle eccedenze alimentari più efficiente e più responsabile nei confronti della società e dell´ambiente, è l´idea del progetto del Lions Club di Modica che rientra nel programma mondiale "alleviare la fame" con cui i Lions contano di assistere cento milioni di persone entro il 2017. Tutti gli esercizi commerciali ed anche i cittadini che vorranno aderire all´iniziativa potranno contattare il Lions Club di Modica (lionsclubmodica@gmail.com) o presentarsi al Convento dei Frati Cappuccini di Modica.

«Il numero delle persone in stato di bisogno purtroppo cresce ogni giorno - afferma il past president del Lions Club di Modica Francesco Di Rosolini - Ountiamo a fornire una risposta concreta in termini di recupero delle risorse alimentari frenando gli sprechi e creando una rete di solidarietà in cui è facile e sicuro donare le eccedenze a chi ne ha bisogno".