Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 739
MODICA - 19/07/2008
Attualità - Modica - Le anticipazioni sul convegno di settembre

«La Cgil per città e comune»:
le strategie del sindacato

«Per restituire dignità a Modica" Foto Corrierediragusa.it

Lotta all’evasione fiscale, riduzione del costo della politica, trasparenza degli atti amministrativi, una precisa e dettagliata ricognizione del debito e un periodico controllo della gestione dell’ente da parte di una figura professionale competente, titolata e super partes. Sono questi gli ingredienti principali della ricetta proposta ieri mattina dalla Cgil e che sarà alla base del convegno in programma a settembre dall’emblematico titolo «La Cgil per la città e per il comune».

Il sindacato intende così ufficialmente avviare la nuova strategia, sotto l’egida del nuovo segretario generale Giovanni Avola, «per restituire dignità ad una città che ne è stata per troppo tempo privata», ha detto lo stesso Avola. «Bisogna certificare con assoluta precisione a quanto ammonta l’effettivo debito dell’ente, che va ben aldilà dei 14 milioni di euro di disavanzo d’amministrazione accertato dal commissario straordinario». E’ quanto affermato dal segretario della Fp Cgil Salvatore Terranova, secondo cui «è indispensabile recuperare in breve tempo anche i crediti per cominciare un’opera di risanamento lunga e faticosa, ma possibile».

Dello stesso avviso il responsabile pensionati della Cgil Enzo Campioni: «la critica situazione finanziaria in cui versa il comune ? ha dichiarato ? è il frutto velenoso di una macchina burocratica carente, sotto il profilo delle professionalità. Bene ha fatto la nuova amministrazione a dimezzare il numero di dirigenti, che sono costati all’ente 90mila euro all’anno ciascuno, con il solo, nefasto risultato d’averlo affossato ancora di più».

Il percorso fin qui intrapreso dal sindaco Antonello Buscema per riorganizzare la pianta organica è condiviso dal sindacato che, però, si mantiene cauto nell’esprimere giudizi. «Sarebbe prematuro e per certi versi presuntuoso ? ha affermato il segretario della camera del lavoro Nicola Colombo ? esprimerci in questa sede. Aspettiamo qualche mese e poi trarremo un primo bilancio. Il convegno di settembre servirà anche a riflettere sull’immediato futuro, con le riflessioni e il contributo di numerose personalità si spessore».

(Nella foto in alto da sx Salvatore Terranova, Nicola Colombo, Giovanni Avola ed Enzo Campioni)