Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 1077
MODICA - 25/05/2015
Attualità - L’allarme sullo stato penoso in cui versa l’area

Cava d´Ispica sudicia e pericolosa: denuncia dei grillini

la bonifica delle discariche esistenti la scerbatura, la pulizia dei percorsi e soprattutto la segnaletica per indicare la pericolosità del ponte Foto Corrierediragusa.it

Cava Ispica non è un posto decoroso nè tanto meno sicuro. Per il M5S urge un intervento di scerbatura, di pulizia e di messa in sicurezza del Ponte Baravitalla. L´attenzione del M5S si è soffermata sul versante nord della cava, dove le erbacce regnano sovrane, dove si possono trovare rifiuti di ogni genere, eternit e carcasse di animali compresi (foto), con tutti i rischi del caso. Non meno grave la situazione del ponte di Baravitalla che è crollato qualche anno fa e che non è stato nè messo in sicurezza nè transennato. Un pericolo per quanti, ignari della voragine, si avvicinano. Dice il M5S: "A completare il triste e vergognoso quadro, gli effetti devastanti degli atti vandalici che nel tempo hanno ridotto il luogo uno dei più degradati e pericolosi della città. A quanto pare, le responsabilità istituzionali delle condizioni dell’area sono suddivise tra Comune e Sovrintendenza, gli stessi enti che preferiscono chiudere un occhio nel momento in cui vanno a organizzare, lì vicino, sporadiche iniziative di sola facciata ma che, in realtà, non hanno alcuna volontà di far decollare il vero turismo archeologico".

Il movimento ha chiesto la bonifica delle discariche esistenti, la scerbatura, la pulizia dei percorsi e soprattutto la segnaletica per indicare la pericolosità del ponte, che, magari, andrebbe messo in sicurezza per impedirne l´accesso a chiunque.