Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 447
MODICA - 08/05/2015
Attualità - Iniziativa dell’istituto professionale "Principi Grimaldi"

Impianto pilota vigneto per germoplasma

A cura degli alunni della terza classe sezione agraria e degli insegnanti Concetto Gerratana e Giorgio Caruso in collaborazione con gli assistenti tecnici dell’azienda agraria Foto Corrierediragusa.it

Gli alunni della classe terza della sezione Agraria dell´istituto professionale "Principi Grimaldi" di Modica e gli insegnanti Concetto Gerratana e Giorgio Caruso in collaborazione con gli assistenti tecnici dell’azienda agraria hanno messo a dimora un vigneto presso l’azienda sita in contrada Scaro Agro di Pozzallo, estesa 30 ettari, di proprietà dell’Istituto. Lo studio preliminare prevedeva l’individuazione della particella di terreno più consona ,tenendo conto della natura del terreno, dell’esposizione, della giacitura e altro ancora, in considerazione che la tipologia di impianto era quella ad alberello, con sesto di ml 1.40 x 1.40, per un numero complessivo di 420 viti (21 x 20). Successivamente si è proceduto alla ricerca degli ibridi in considerazione del fatto che si prevedeva di mettere a dimora delle barbatelle selvatiche che successivamente verranno innestate (dagli alunni) con varietà autoctone dell’intera Regione Sicilia quali per esempio l’inzolia, l’albarello, l’alicante ecc.

Gli alunni sono stati la parte attiva del progetto e della successiva messa a dimora delle barbatelle, così come si vede dalle foto. L’obiettivo dell’impianto del vigneto è quello di innestare successivamente quante più varietà possibili autoctone della Sicilia per creare una «banca» per la conservazione del germoplasma dato che diverse cultivar sono in fase di estinzione. Ciò sarà il proseguo dei programmi di conservazione del germoplasma, avviati e realizzati negli anni passati sia sull’ulivo che sul carrubo. In sostanza l’ Istituto Professionale Servizi per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale «Grimaldi» si candida dunque come centro per la conservazione del germoplasmadelle coltivazioni che caratterizzano il territorio Ibleo (ulivo, carrubo e vite).