Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1388
MODICA - 21/04/2015
Attualità - Nota dei grillini

Le "famose" bollette pazze del canone idrico a Modica

Migliaia i cittadini interessati da questo "errore del computer" Foto Corrierediragusa.it

Ancora un "buco nell´acqua" (la metafora cade a fagiolo) del comune di Modica con le bollette pazze del canone idrico. Ovviamente in danno di migliaia di modicani che si sono visti recapitare a casa le bollette con su scritto «Il consumo addebitato è relativo alla media storica della sua utenza». Peccato che nella bolletta non si riesca a trovare né la lettura precedente, con tanto di mc (meri cubi) e data dell’ultima lettura, né la lettura presunta dell’utenza medesima, ma soltanto un numero messo lì a caso e la relativa cifra da pagare (foto). La vicenda viene evidenziata dal Movimento 5 stelle, che, in una nota, evidenzia come "Complice il caldo di questi giorni e complice la vicina approvazione del bilancio preventivo, ecco che il solito computer "impazzisce" creando disagi e stress alla cittadinanza. Pertanto - scrivono i grillini - invitiamo tutti i cittadini a verificare le proprie bollette per comprendere se anche loro sono incappati nel medesimo sbaglio. Siamo stanchi di essere trattati in questo modo poco rispettoso - si continua a leggere nella nota - costretti a stazionare per ore davanti al comune in attesa del proprio turno per far correggere le bollette pazze.

Sollecitiamo il sindaco a prendere seri provvedimenti nei confronti del dirigente che non ha vigilato sul «mal funzionamento del computer» (se così si può dire) e a ridurre, in fase preventiva di bilancio comunale, l’introito a seguito dell’emissione di queste bollette errate. Auspichiamo anche che tali errori non debbano più verificarsi, anche perché - conclude la nota - tantissime famiglie non riescono neanche a pagare le bollette regolari, figuriamoci quelle pazze". Poi però, aggiungiamo noi, si parla pure di rateizzazione. Come dire, oltre al danno pure la (mezza) beffa.