Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 1664
MODICA - 24/03/2015
Attualità - Si è spento all’età di 85 anni presso l’ospedale di Imola dove era ricoverato

Il cordoglio per la morte del rinologo Giorgio Sulsenti

Aveva fondato nel 1982 la divisione di Otorinolaringoiatria presso l’ospedale di Castel S. Pietro dove è rimasto fino al 1999 Foto Corrierediragusa.it

E´ morto venerdì scorso all´ospedale di Imola Giorgio Sulsenti (nella foto). Lo storico primario e fondatore della divisione di Otorinolaringoiatria dell´Asl romagnola con sede a Castel S.Pietro si è spento dopo una breve malattia all´età di 85 anni. Il "professore", come era comunemente conosciuto, modicano di origine, aveva diretto la divisione di Otorino dal 1982 fino al suo pensionamento avvenuto nel 1999, lasciando il posto a d uno dei suoi allievi, Ignazio Tasca. Giorgio Sulsenti si era laureato a Bologna nel 1956 dove aveva cominciato a lavorare. Prima di approdare a Imola, nel 1972 Sulsenti fondò la prima sezione di Rinologia in Italia nel reparto di Otorinolaringoiatria dell’ospedale Maggiore di Bologna.

E´ stato uno dei precursori di tecniche innovative per la chirurgia del naso che introdusse per la prima volta in Italia. Negli anni ha ricoperto diverse cariche tra le quali quella di presidente della Società europea di rinologia e nel 2000, a Washington, fu insignito dell’onorificenza riservata ai migliori cinque rinologi al mondo. L´ospedale di Castel S. Pietro è diventato con Sulsenti un punto di riferimento per tutti, medici e pazienti, e molti sono stati i siciliani, modicani in particolare, che sono stati ricoverati presso la struttura ospedaliera imolese. Giorgio Sulsenti era molto legato alla sua città, dove conservava gli affetti, e dove spesso tornava soggiornando a Sampieri nel periodo estivo.

Alla famiglia Sulsenti le condoglianze del Corriere di Ragusa.