Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 475
MODICA - 22/06/2008
Attualità - Modica - Il completamento dell’omonima chiesa di Modica Alta

Modica: arrivano i soldi per San Giovanni

Il dipartimento di protezione civile ha finanziato il restauro Foto Corrierediragusa.it

Arrivano i soldi per il completamento della chiesa di S. Giovanni (nella foto). Il dipartimento della protezione civile ha infatti finanziato i lavori per il restauro interno della chiesa che prevede anche il consolidamento dell’apparato decorativo. Si tratta degli stucchi che adornano gli altari e le colonne, che versano in uno stato precario.

Il progetto del dipartimento della protezione civile prevede anche interventi strutturali di recupero dei locali della sacrestia e della canonica oltre che sulla scalinata e sulle statue esterne alla chiesa. L’edificio è chiuso al culto da cinque anni perché è stato portato a termine il consolidamento delle fondamenta e del tetto; i tecnici contano di riaprire al culto la chiesa, seppur parzialmente, dopo l’avvio del cantiere visto che si tratta solo di interventi sull’apparato decorativo.

La riapertura è molto attesa dalla comunità parrocchiale; nei mesi scorsi uno studio degli studenti dello scientifico «Galilei» ha riportato alla ribalta il problema della riapertura e della salvaguardia della chiesa.