Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 774
MODICA - 28/10/2014
Attualità - La manifestazione promossa di concerto con l’Accademia Gioena di Catania

Tre giovani fisici premiati dalla Fondazione Grimaldi

E’stato conferito ex aequo a Filippo Giannazzo, Salvatore Mirabella e Francesco Ruffino, ricercatori del Consiglio Nazionale delle Ricerche per i loro studi che vertono rispettivamente sulle proprietà del grafene Foto Corrierediragusa.it

Tre giovani ricercatori hanno ricevuto il premio assegnato dalla Fondazione Grimaldi insieme all´accademia Gioena di Catania. La cerimonia si è tenuta presso la sala riunione della Fondazione Grimaldi alla presenza del rettore Giacomo Pignataro cui ha dato il benvenuto il presidente della Fondazione Giuseppe Barone (nella foto: da dx) che per l´occasione ha tracciato un breve ritratto di Giovan Pietro Grimaldi (1860-1918), docente di fisica in varie università italiane, segretario dell’Accademia Gioenia, preside della Facoltà di Scienze dell´Università di Catania e rettore dello stesso ateneo per due mandati.

Il presidente dell´Accademia Gioenia di Catania Angelo Messina ha illustrato le ragioni del premio riservato al miglior lavoro di ricerca nel campo della Fisica realizzato in un´università siciliana nel quinquennio 2009-2013 e i criteri di assegnazione da parte della Commissione composta dai professori Emanuele Rimini, Maurizio Consoli e Francesco Priolo.

Il rettore Giacomo Pignataro ha rilevato la duplice valenza della mobilità dei ricercatori italiani, che è positiva nella misura in cui permette un arricchimento di esperienze e di relazioni con la comunità scientifica internazionale; ma è negativa se diventa una scelta obbligata per la mancanza di lavoro nel nostro Paese. Il premio «Giovan Pietro Grimaldi» è rivolto appunto a giovani ricercatori che abbiano scelto di vivere e lavorare in Sicilia, ed è stato conferito ex aequo a Filippo Giannazzo, Salvatore Mirabella e Francesco Ruffino, ricercatori del Consiglio Nazionale delle Ricerche per i loro studi che vertono rispettivamente sulle proprietà del grafene, sui meccanismi microscopici di diffusione del Boro nel Silicio e nel Germanio, e sui processi di fabbricazione di nanostrutture innovative. Al termine della premiazione, i ricercatori hanno illustrato per sommi capi il complesso contenuto dei loro studi.

Nel corso della cerimonia, sono stati consegnati anche i premi di laurea a Roberto Sammito, autore della tesi «Abitare in grotta nel Novecento. Il caso Chiafura» per l´area storico-antropologica e Gianluca Antoci, autore della tesi «Risposta di cloni di ´Arundo Donax L.´ a livelli crescenti di salinità del suolo» per l´area di ricerca delle Scienze agrarie.