Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1306
MODICA - 10/09/2014
Attualità - Per il consigliere il primo cittadino vuol prendersi meriti non suoi

Il sindaco di Modica festeggia il ponte! Che ci azzecca?

Ruffino: "Il sindaco ha fallito nell’unica vicenda di sua pertinenza, ovvero il piano del traffico"
Foto CorrierediRagusa.it

Per celebrare la riapertura del ponte Guerrieri a cento giorni dalla sua chiusura si terrà una cerimonia. E´ stata voluta dall´amministrazione ed è stata fissata per lunedì 22 alle 17 alla presenza del sindaco e dei vertici regionali dell´Anas e delle maestranze che sono state impegnate nell´impegnativo lavoro. L´iniziativa è finita nel mirino di Alessio Ruffino, consigliere di "Modica grande di nuovo", che ribadisce come «L´amministrazione, ed il sindaco in particolare c´entrino poco o nulla nello specifico dei lavori di messa in sicurezza del viadotto. I fondi sono infatti totalmente dell´Anas e le professionalità solo dell´impresa appaltatrice, la Pierro». Dice ancora Alessio Ruffino: "Va detto a tutti che i lavori svolti, in maniera celere ed esemplare, sono da far risalire all’impegno della ditta appaltatrice che, lavorando giorno e notte e risparmiando tempo sulla tabella di marcia, ha riconsegnato alla città il «Guerrieri». Pertanto loro e solo loro sono da ringraziare: La direzione regionale dell’Anas e quindi la ditta operante. L’unica competenza che aveva il sindaco pertanto, era quella di gestire la viabilità alternativa, ed ha fallito. Cosa ha da festeggiare?

L’unica cosa che ha «regalato» sono state settimane di disagi continui anche contro i preziosi consigli dei vigili urbani. Code interminabili di automezzi da ogni dove per passare da una parte all’altra di Modica, turni impossibili dei vigili, adozioni di «volontari» cittadini che gestivano il traffico benché non autorizzati e cambiamenti settimanali. Totale: la mancanza di una pianificazione strategica del traffico a discapito dei commercianti i quali non trovano più un interlocutore ma un ostacolo alle mille difficoltà. E poi, ciliegina sulla torta – conclude Ruffino – il piano del traffico è stato totalmente abortito proprio quando servivano soluzioni radicali, ma il sindaco festeggia quando c´è poco o nulla da festeggiare, e certamente non da lui".


Nessuna meraviglia!
11/09/2014 | 14.08.57
Mohak

Da un sindaco che fino a qualche mese fa ha inaugurato bar e pub del centro...con tanto di taglio del nastro (!) e fotografi compiacenti al seguito...era il minimo che potessimo aspettarci! ...Povera Modica, poveri noi..e perchè no..povera scuola modicana..


Il sindaco Abbate
10/09/2014 | 20.11.25
Francesco

La notizia porta ad una sola considerazione: un personaggio come il Sindaco Abbate, se non esistesse, dovrebbero inventarlo.


TANTO PER...
10/09/2014 | 18.11.41
Gianni

Un modo come un altro per spendere qualche euro.... Dice un detto:"ogni fegatino di mosca fa sostanza..."