Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1151
MODICA - 09/09/2014
Attualità - Il consigliere comunale Ivana Castello mette in guardia il primo cittadino

Debito "elettrico" del comune di Modica

"Il sindaco - sostiene la Castello - trova facile spendere soldi per le feste ma ha il "braccino corto" quando si tratta di pagare i servizi essenziali" Foto Corrierediragusa.it

Attenti a cadere nei vecchi "vizi" che hanno portato palazzo S. Domenico allo stato di pre-dissesto. Ivana Castello, consigliere Pd, pone l´accento sulla questione Enel e mette in guardia il sindaco a proposito dei consumi energetici. La bolletta Enel, infatti, ammonta a circa tre milioni di euro di cui un milione solo per l´illuminazione pubblica e due per pagare i consumi delle pompe di sollevamento dai pozzi alla rete di distribuzione dell´acqua. Dice il consigliere Castello: "Ad aprile l´Enel ha mandato un conto complessivo di 860 mila euro che, considerando i consumi dei mesi di maggio, giugno, luglio e agosto, ammonterebbe a un milione 400mila euro. Questa somma è stata accantonata o, per maggiore esattezza, è stata pagata in parte. Sono stati impegnati 20.462,39 euro e, di questi, sono stati pagati solo 11.752,39 euro".

Ivana Castello non è convinta della condotta assunta dall´amministrazione che non ha ancora pagato l´Enel e non dice quando vuole farlo. Per il consigliere Pd l´amministrazione rischia di accumulare debiti. "Il sindaco - sostiene la Castello - trova facile spendere soldi per le feste ma ha il "braccino corto" quando si tratta di pagare i servizi essenziali".