Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 961
MODICA - 05/09/2014
Attualità - Dopo l’ufficializzazione dello slittamento di una settimana della riapertura del ponte

E´ caos viabilità a Modica dopo la cancellazione del piano del traffico alternativo ed in attesa che torni fruibile il ponte Guerrieri: le scuole non riaprono

Il sollievo per la oramai vicina chiusura dei lavori e la soddisfazione della città per una infrastruttura a norma e resa sicura ci stanno oggi tutti Foto Corrierediragusa.it

Anas ed impresa, il gruppo Pierro di Salerno, hanno comunicato ufficialmente ieri in sede di riunione tecnica la riapertura del viadotto Guerrieri slittata da lunedì 15 al 22 (come avevamo scritto con largo anticipo su Corriere di Ragusa, ndr). C´è chi vede nell´anticipo rispetto alla data contrattuale del 15 ottobre un risultato rilevante e di grande portata. Indubbiamente lo è perchè evita alla città un altro mese di sacrifici e disagi. Il risultato è stato ottenuto grazie alla professionalità dell´impresa ed alla completa dedizione alla causa di tecnici e maestranze ma c´è anche chi vede nello slittamento di una settimana, dal 15 al 22, una mancata promessa e se ne rammarica. A palazzo S. Domenico si lavora ora per rinviare l´inizio dell´anno scolastico; interverrà il prefetto Annunziato Vardè che ha convocato per lunedì prossimo tutti i dirigenti scolastici interessati per ufficializzare, per motivi di forza maggiore, lo slittamento dell´inizio delle lezioni.

Intanto il caos viabilità è tornato a farsi sentire. Quello che la città si sarebbe attesa dall´amministrazione era l´organizzazione di un piano della viabilità alternativo alla luce dei grandi problemi causati dalla chiusura del ponte. Il piano alternativo è stato organizzato con pressappochismo, è durato per la verità solo poche settimane, poi è stato cambiato, quindi stravolto, ed infine cancellato. Come ben sanno migliaia di utenti della strada i disagi sono rimasti tutti a loro carico e poco o nulla è stato fatto per alleviarli. Il sollievo per la oramai vicina chiusura dei lavori e la soddisfazione della città per una infrastruttura a norma e resa sicura ci stanno oggi tutti così come resta il senso di superficialità nella gestione dell´emergenza.


Espatrierò
05/09/2014 | 9.04.20
Roberto

Sig. Sindaco,
Il cronoprogramma lanciato in estate ha perso colpi?
pretendo la riapertura, anche parziale, di questa arteria.
BASTA.
Non è affatto tollerabile che l’amministrazione non abbia fatto nulla per ottenere dall’inizio una corsia alternata.
I lavori potevano assolutamente consentire una simile risposta.
Un’estate trascorsa da incubo, annientando le opere d’arte e i polmoni dei residenti…trattati da animali.
Le ambulanze e i mezzi di soccorso fanno quotidianamente fatica ad arginare il tappo creato dalle km file di auto: vergogna!
Concittadini e me stesso ignoranti e superficiali!
Vergogna!