Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 657
MODICA - 22/08/2014
Attualità - Roba da non credere: una magra figura dovuta alla disattenzione di chi?

Se "Ferdinando Magellano" muta in "Fernando"!

Ed a proposito di cambiamenti e di miglioramenti, almeno sulla carta apprezzabili, non passa sotto silenzio quanto avvenuto all’auditorium "Nannino Ragusa", ex Mediterraneo Foto Corrierediragusa.it

Eleganti, curate, gradevoli ma sbagliate. Errori da sottolineare con la matita blu senza concedere alcuna plausibile giustificazione di sorta. Tra commissioni, esperti e supervisori vari nessuno a palazzo S. Domenico si è accorto di avere cambiato le generalità a Magellano, ribattezzandolo Fernando invece del suo vero nome Ferdinando. Il sindaco stia comunque tranquillo, non protesterà l´ambasciatore portoghese con la Farnesina ma è una magra figura comunque che lascia spazio a più di un sorriso di circostanza. Forse non bastava lo spazio nella targa oppure l´anonimo artigiano ha avuto fretta di andare a pranzo, oppure ancora chi gli ha mandato l´elenco dei nomi da iscrivere nelle nuove tabelle sistemate con cura sui muri di Marina di Modica era distratto. Fatto sta che la città di storici, musicisti, artisti e letterati ne esce male anche perche ci sono altri mirabili esempi di toponomastica stravolta a Marina ed in città. Lo segnalano attenti lettori e basta fare un giro per la frazione per rendersene conto. La via più nota della frazione, via del Laghetto, è diventata per incanto via del Mughetto e nessuno è riuscito ancora a capire perchè. I residenti ringraziano ma sono anche confusi. Non sanno più quale indirizzo indicare per il recapito della posta ed allargano le braccia.

"Qualcuno - dice un residente in via Magellano - dovrà pur rispondere di questa grande confusione ed approssimazione. E qualcuno dovrà pur pagare la sostituzione di queste targhe perchè è chiaro che non possono restare al loro posto. E´ vero che tutto cambia ma non si possono cambiare i connotati alla storia!".

Ed a proposito di cambiamenti e di miglioramenti, almeno sulla carta apprezzabili, non passa sotto silenzio quanto avvenuto all´auditorium "Nannino Ragusa", ex Mediterraneo. Ad inizio stagione le vecchie sedute sono state cambiante perchè ormai inservibili e sono state rimpiazzate con sedute a norma ma alla prova dei fatti risultate piccole, scomode, con appoggio spezza-schiena. Non ci sono motivi per giustificare una scelta del genere a meno che le nuove sedute siano state regalate all´amministrazione comunale in un impeto di generosità. Sarebbe bastato fare una prova per scartare questo tipo di seduta ed evitare di dotare l´auditorium di 600 posti così fatti per il tempo a venire. Stare seduti per seguire un film o una rappresentazione diventa così un sacrificio e non è inconsueto notare che sono in molti ad alzarsi ad intervalli regolari per far rilassare i muscoli dorsali. Le grandi potenzialità dell´auditorium sono state per l´ennesima volta penalizzate. Eppure sarebbe bastato solo un minimo di buon senso.


DAI!!
22/08/2014 | 13.28.11
Gianni

Benvenuti nel "Consorzio Val di Moto"!!!!!


MAGELLANO
22/08/2014 | 10.10.47
SALVATORE

VENGO A MARINA DI MODICA OGNI ANNO E AVEVO NOTATO L´ERRORE. PRIMA DI BIASIMARE AVEVO VOLUTO DOCUMENTARMI ED AVEVO LETTO CHE IL NOME IN PORTOGHESE DELL´ESPLORATORE ERA " Fernão " PER CUI HO PENSATO CHE POTESSE ESSERE CORRETTO. INESCUSABILE INVECE L´ERRORE ALL´ALTRA ESTREMITA´ DELLA STESSA VIA: INFATTI DA TEMPO C´ERA/C´E´ UN PALO COL CARTELLO "VIA FED. MAGELLANO".