Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 766
MODICA - 20/08/2014
Attualità - Superato il tetto massimo delle spese e il primo cittadino continua a tacere

Revisori dei conti: "No a nomine dei 2 esperti a Modica"

Il Collegio dei revisori va oltre anche per quanto riguarda il tipo di rapporto instaurato con i due collaboratori e ricorda che la Corte dei conti della Lombardia ha decretato che l’assunzione di collaboratori esterni deve avvenire con contratto a tempo indeterminato e non si può dar luogo ad assunzione mediante contratti di lavoro autonomo come è avvenuto a palazzo S. Domenico Foto Corrierediragusa.it

Sindaco richiamato e diffidato. Il Collegio dei revisori dei conti è intervenuto con una nota ufficiale datata 7 agosto riguardo alla delibera della Giunta che ha affidato due incarichi professionali per l´incarico di portavoce e di esperto del sindaco in marketing della comunicazione e del turismo rispettivamente alla pubblicista Veronica Puglisi e al già collaboratore dello staff elettorale del primo cittadino Daniele Cilia. Le due delibere sono state già oggetto di rilievi e di attacchi da parte dell´opinione pubblica e di consiglieri comunali con Ivana Castello, Vito D´Antona e Alessio Ruffino in prima fila. Ora è arrivata la nota ufficiale dei Revisori che in conclusione della loro comunicazione scrivono: "Il Collegio diffida l´amministrazione ad adottare i dovuti provvedimenti attesa la responsabilità amministrativa dei responsabili interessati ed il possibile danno erariale". L´analisi tecnica della delibera sindacale entra nel merito della questione e non fa che confermare tutti i dubbi che sono emersi in queste settimane e sui quali nessun cenno è mai arrivato da palazzo S. Domenico da dove quotidianamente vengono diramate note sulle più svariate attività, pur marginali ed irrilevanti. Il Collegio rileva innanzitutto che è possibile prevedere la costituzione di uffici posti alle dipendenze del sindaco per l´esercizio delle funzioni di indirizzi e di controllo, costituiti o da dipendenti dell´ente o da collaboratori assunti con contratto a tempo determinato.

Fermo restando che debbono essere rispettati i limiti sulla spesa, il Collegio evidenzia che "l´amministrazione deve effettuare la programmazione annuale, deve attestare l´assenza di professionalità interne e deve applicare le procedure stabilite; inoltre deve essere fissato nel bilancio di previsione il limite di spesa annua per inarichi di collaborazione". Sono tutti vincoli che l´amministrazione Abbate non ha rispettato nel merito visto che alle dipendenze dell´ente, solo per citare uno dei casi specifici, ci sono iscritti all´Ordine dei Giornalisti e funzionari presso l´Ufficio del turismo oltre ai tecnici del Consorzio turistico che è strettamente legato all´ente.

Il Collegio dei revisori va oltre anche per quanto riguarda il tipo di rapporto instaurato con i due collaboratori e ricorda che la Corte dei conti della Lombardia ha decretato che l´assunzione di collaboratori esterni deve avvenire con contratto a tempo indeterminato e non si può dar luogo ad assunzione mediante contratti di lavoro autonomo come è avvenuto a palazzo S. Domenico. Ci sono dunque abbastanza motivi perchè le due delibere vengano ritirate in autotutela da parte del sindaco a meno di non volere incorrere in sanzioni di carattere amministrativo e pecuniarie come prefigurano i revisori. Dal punto di vista politico resta aperta poi la questione della correttezza, dell´opportunità e della responsabilità di fronte a tuta la città. Ignazio Abbate ha tutto il diritto di avvalersi delle professionalità che ritiene più adatte al suo mandato ma abbia il buon gusto di pagarle con i soldi della sua indennità di sindaco.

Nella foto palazzo San Domenico, sede del comune di Modica


Test
20/08/2014 | 22.23.20
Gianni

Il Sindaco si sta preparando a dirigere il consorzio val di Noto, i cittadini degli altri comuni non vedono l´ora!!!!!!!!