Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 338
MODICA - 25/07/2014
Attualità - E’ attivo il lunedì dalle 10 alle 12 e il mercoledì dalle 17 alle 19 a palazzo S. Domenico

Istituito a Modica sportello contro la violenza alle donne

Prevedel a pianificazione e la realizzazione di interventi finalizzati alla prevenzione della violenza intra ed extra familiare, alla protezione, al sostegno e alla realizzazione di percorsi tesi a garantire la qualità della vita delle vittime Foto Corrierediragusa.it

E´ stato istituito nella sede di Palazzo San Domenico lo sportello contro la violenza alle donne. La costituzione è avvenuta attraverso la firma di un protocollo d’intesa – denominato «Fuori dall’Ombra» – sottoscritto, dall’assessore ai servizi sociali, Rita Floridia e dalla presidente dell’associazione «Ipso facto» di Modica, Santina Amato, alla presenza delle volontarie del servizio (nella foto). Lo sportello, ubicato in un locale dell’atrio comunale, è attivo il lunedì dalle 10 alle 12 e il mercoledì dalle 17 alle 19.

Il protocollo predispone gli strumenti per una programmazione e gestione integrata di interventi in favore delle donne e in particolare delle donne e dei loro figli minori vittime di violenza domestica.Violenza che può essere psicologica e fisica. L’obiettivo è quello di contribuire a fare emergere il fenomeno della violenza, promuovere azioni di prevenzione di comportamenti maltrattanti, pianificare interventi integrati per aiutare le vittime a ricostruire la propria vita, promuovere e programmare la formazione degli operatori che sono, per la loro professione, a contatto con il fenomeno. Lo sportello antiviolenza può già contare su 19 volontarie, tra cui psicologhe, assistenti sociali, avvocati.

Tra gli altri obiettivi dello sportello resta la pianificazione e la realizzazione di interventi finalizzati alla prevenzione della violenza intra ed extra familiare, alla protezione, al sostegno e alla realizzazione di percorsi tesi a garantire la qualità della vita delle vittime.

«Abbiamo raggiunto questa intesa- dice Santina Amato- grazie alla condivisione di un percorso fatto insieme all’assessore Rita Floridia che su questo si è fortemente impegnata concretizzando nei fatti l’iniziativa. Metteremo a disposizione, delle donne, vittime di ogni tipo di violenza, personale appositamente formato e particolarmente votato ad affrontare tematiche come quello della violenza contro le donne. Abbiamo avuto finanziato un progetto dalla Regione siciliana che ci sarà utile a sostenere questa iniziativa nel modo migliore possibile».