Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1091
MODICA - 28/06/2014
Attualità - Per la festa del patrono iniziative di solidarietà ed un paio di concerti in programma

S. Pietro in austerità per la chiusura del ponte Guerrieri

Il simulacro sarà esposto solo per poco sul sagrato della chiesa dopo la celebrazione religiosa di domenica Foto Corrierediragusa.it

Un paio di concerti, tanta solidarietà e niente processione. E´ un S. Pietro 2014 in tono minore non tanto per scelta quanto per necessità. I problemi della viabilità derivanti dalla chiusura del ponte Guerrieri hanno indotto la comunità parrocchiale e gli organizzatori a ripensare la festa del patrono. Al posto della processione dopo la celebrazione eucaristica di domenica l´esposizione del simulacro del Civiletti che rappresenta S. Pietro ed il paralitico (nella foto) sul sagrato della chiesa. Poi il ritorno tra le navate ed il concerto che sarà tenuto dalla "Civica Filarmonica" sulla scalinata. A contorno della festa non ci saranno naturalmente altre manifestazioni; solo una decina di archi multicolori dell´illuminazione artistica e soprattutto niente bancarelle. Impossibile sistemarli al viale Medaglie d´oro, difficile farlo anche lungo il largo Quasimodo e la viaa Marchesa Tedeschi.

Dice il parroco don Corrado Lorefice: "Faremo festa ugualmente. Un’interruzione che non ci ha bloccati nel pensare e realizzare una festa che crei ponti di amicizia, di accoglienza, di attenzione a chi rischia di rimanere inascoltato o schivato ai margini delle strade e delle porte delle nostre città o nelle periferie del mondo. Destineremo una parte della raccolta delle offerte per coprire le spese delle diverse iniziative culturali e ricreative in programma, e la rimanete parte al Fondo di solidarietà per sostenere le famiglie delle Piccole Imprese e degli Artigiani colpite dalla grave crisi economica e per il supporto economico delle Case di pronta accoglienza del Progetto vicariale Il Portico di Betsaida che da due anni ospita persone e famiglie senza casa, compresi alcuni profughi. Inoltre il Gruppo giovani 3P della Parrocchia organizzerà un sorteggio per sovvenzionare una microrealizzazione a Muhanga (Congo). Ciascuno di noi è un protagonista della Festa».