Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:21 - Lettori online 1478
MODICA - 28/06/2014
Attualità - Dopo 10 giorni di chiusura del ponte Guerrieri apportate già le prime modifiche

Tir incastrato e traffico impazzito: caos a Modica

Al quartiere S. Cuore aperta una nuova bretella per velocizzare i flussi in entrata Foto Corrierediragusa.it

Viabilità e traffico tormentano la vita quotidiana dei modicani. La chiusura del ponte Guerrieri dopo dieci giorni di chiusura ha avuto un impatto forte sulla quotidianità dei cittadini ed il dibattito è molto serrato. Il piano del traffico messo a punto dall´amministrazione si è dimostrato alla prova dei fatti carente tanto che lo stesso sindaco Ignazio Abbate è dovuto già intervenire per modificare la viabilità in corso Umberto e si appresta ad ulteriori modifiche.

Come previsto e prevedibile, ma non per i tecnici e gli amministratori di palazzo s. Domenico, l´imbuto del quartiere Dente si è dimostrato il punto più debole dell´intera viabilità e la conferma è venuta da lunghe code e le difficoltà di camion e mezzi pesanti nella discesa verso il centro cittadino. L´ultimo episodio ha visto un Tir incastrato nella strada con danni ai muri di recinzioni ed alla macchine parcheggiate (nella foto). Da diverse parti vengono suggerimenti all´amministrazione comunale e Tato Cavallino, consigliere indipendente, ha pressato il sindaco perchè sia ripristinato il doppio senso di circolazione in corso Umberto ed il senso unico, uno a salire e l´altro a scendere in via Nazionale e via Tirella. Gli operatori commerciali in una riunione con sindaco ed assessore hanno invece proposto l´inversione ad " U " solo nella parte alta del Corso, non all´incrocio presso piazza Monumento d il doppio senso in corso Umberto, opzione per la quale il sindaco si è detto disponibile mentre altri chiedono il ritorno del doppio senso da e per il Dente.

A questo punto servirebbe una presa d´atto che così com´è è stato pensato il piano del traffico nel centro storico non funziona, che servono soluzioni emergenziali e non pannicelli caldi per accontentare questo o quale gruppo di pressione. Il sindaco si convinca che servono scelte anche impopolari perchè i lavori sul viadotto saranno lunghi, probabilmente anche oltre l´estate, e bisogna trovare soluzioni che vadano al di là dell´ordinario. Al quartiere S. Cuore si attendono effetti positivi dalla nuova bretella, intitolata all´ex Comandante della Polizia Municipale «Giovanni Modica Scala», che collega la ex SS 115 e Viale Fabrizio. La strada è stata realizzata grazie ai fondi compensazione dell´Anas dovuti per i lavori eseguiti sul viadotto Guerrieri.