Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 503
MODICA - 25/06/2014
Attualità - L’elicottero che martedì ha sorvolato i cieli di Modica e Scicli

Cerco un centro di radioattività permanente...

La particolare antenna del velivolo rilancia dei raggi gamma e laser verso il suolo, rilevando l’eventuale presenza di sostanze e di radiazioni Foto Corrierediragusa.it

Ha destato curiosità l´elicottero giallo con una sorta di telecamera che ha sorvolato i territori di Modica e Scicli per l’intera giornata di martedì. Il velivolo ha volato lungo il Fiume Irminio e sulle contrade Truncafila e Petrapalio e San Biagio, i luoghi delle discariche di Scicli. L’elicottero portava una strumentazione tecnica colore rosso. Si trattava di un elicottero Geo Radar alla ricerca di rifiuti chimici e radioattivi. La particolare antenna del velivolo, infatti, rilancia dei raggi gamma e laser verso il suolo, rilevando l’eventuale presenza di sostanze e di radiazioni, generate sia da fonti naturali che dall’eventuale presenza di depositi clandestini di rifiuti.

Una volta elaborati, i dati saranno trasmessi alla struttura Arpa della Regione che, a sua volta, in sinergia con i Comuni, dovrebbe intervenire nei luoghi che la mappa dovesse indicare con il «puntino rosso», quindi particolarmente critici. I dati raccolti potrebbero risultare preziosi anche per dare risposte chiare a coloro che legano l’insorgenza di alcune patologie tumorali all’eventuale presenza di rifiuti nascosti sotto terra.