Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:41 - Lettori online 1441
MODICA - 30/05/2008
Attualità - Modica - Il presidente Scarso auspica la presenza di tutti i consiglieri

Una manovra da 8mln di euro:
il consiglio sarà all´altezza?

Le premesse non sono delle migliori perchè le utime quattro sedute sono andate deserte o quasi Foto Corrierediragusa.it

Una manovra da otto milioni tra tagli e maggiori entrate ed un bilancio che non produrrà debito. Il consiglio comunale che è stato convocato per stasera per approvare la manovra finanziaria 2008 sarà in grado di farlo ?

Il presidente del consiglio Enzo Scarso (nella foto) ha lanciato l’appello perché tutti i consiglieri siano presenti in aula per dimostrare che c’è una volontà comune di indirizzare l’ente verso il risanamento. «Possiamo dimostrare che è intendimento di tutti mettere mano al risanamento finanziario dell’ente: questo atto ci chiede di mantenere un atteggiamento coscienzioso e responsabile, discutendo la bozza elaborata dal commissario straordinario Giovanni Bologna « dice il presidente del consiglio.

Le premesse non solo delle migliori perchè le utime quattro sedute sono andate deserte o quasi con solo una decina di presenze in aula, larghissime le defezioni nel centro destra, che hanno provocato tra le altre cose il definitivo naufragio della variante al piano regolatore così come non è stato possibile affrontare neppure un punto riguardante il bilancio.

Oggi è l’ultima possibilità per deliberare nuove tasse come Ici , Tarsu ed acqua ed è tutto da dimostrare che soprattutto i consiglieri impegnati in campagna elettorale abbiano la voglia e la dterminazione che sono mancati nell’arco degli ultimi mesi. Il documento elaborato da Giovanni Bologna parla chiaro; sono previste entrate maggiori per quattro milioni derivanti da un punto di aumento dell’ Ici sulla seconda casa , dall’allargamento del numero dei contribuenti per la tassa sulla raccolta dei rifiuti e dall’aumento dell’acqua.

L’aumento della tassa sui rifiuti va a toccare quanti risiedono in particolare nelle zone rurali e nelle periferie, esentati finora dal pagamento della tassa. Un introito cospicuo è poi previsto dalla riscossione delle concesioni edilizie che negli anni sono state rateizzate ed in molti casi mai riscosse tanto da sollevare una presa di posizione di Carmelo Scarso, Mpa, che ha denunciato, un mancato incasso di un milione di euro nelle casse comunali.

A questo aumento di gettito fanno da contraltrare quattro milioni di tagli in vari capitoli di bilancio. « Ci sono sostanziali ridimensionamenti nel sociale ? dice il commissario Bologna ? Le somme impegnate erano alte per un comune in difficoltà. Abbiamo ridotto anche i contributi per manifestazioni e feste varie». Anche i corsi universitari e l’istituto musicale sono interessati dalla manovra del commissario Bologna che intende così arrivare ad una manovra complessiva di otto milioni. « Questo è un bilancio che certamente non produrrà debito ? assicura il commissario ? E’ un bilancio reale con entrate ed uscite sicure e documentate. Ora tocca al consiglio votarlo ed adottarlo».