Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 957
MODICA - 16/06/2014
Attualità - Cambiano le abitudini di vita di quanto vivono in città

Chiuso il ponte "Guerrieri" a Modica

Il cantiere funziona a pieno ritmo Foto Corrierediragusa.it

Dopo 24 ore di test viabilità alternativa per far abituare gli automobilisti ai nuovi sensi unici il ponte Guerrieri è stato chiuso e lo sarà per almeno 3 mesi fino alla fine dei lavori di manutenzione. Cambiano le abitudini di vita di quanto vivono in città. Da lunedì e per tre mesi almeno la viabilità è rivoluzionata e si spera nell´estate perchè l´impatto non sia traumatico. Per attraversare la città e dirigersi da Ragusa verso il siracusano o viceversa si allungano i tempi di almeno 20´ visto che bisognerà risalire le colline perchè il viadotto sarà interdetto al traffico. L´impresa è già pronta ed il cantiere comincerà a funzionare a pieno ritmo. Le squadre della viabilità e gli operai comunali in questi giorni hanno completato la sistemazione della nuova segnaletica per indirizzare i flussi del traffico. Chi può ha già scelto di cambiare e dai prossimi giorni si trasferirà al mare von tutta la famiglia per evitare caos e problemi di parcheggio già non semplici in condizioni normali. Chi lavora si è organizzato come meglio ha potuto. Chi ha un mezzo a due ruote ha tirato fuori dal garage vecchie vespe e motorini perchè sarà più semplice districarsi. Gli impiegati di banche, scuole, comune e negozi hanno deciso di non ritornare a casa se le loro residenze si trovano in zone difficilmente raggiungibili nella pausa pranzo. Si accontenteranno di un panino e i più intraprendenti hanno concordato un menù fisso con ristoranti e trattorie del centro. Molti pensano anche di cambiare gli abituali fornitori e opteranno per negozi e supermercati più a portata di mano.

La città insomma sarà ripensata nel suo modo di vivere e l´incognita per i locali del centro storica è tutta lì. Sarà possibile sedersi al tavolino di bar e ristoranti mentre passano mezzi pesanti ed il flusso del traffico sarà incessante ad ogni ora? La domanda non è peregrina perchè nel 1987, c´è ancora chi lo ricorda, il calo dei consumi nei locali del centro fu avvertito in modo pesante. Altra incognita sono i turisti già sorpresi dall´alto volume del traffico in condizioni normali. Le difficoltà del parcheggio e di arrivare in città potrebbero scoraggiare le visite e questo sarebbe forse il danno maggiore quando si avverte la ripresa dei flussi di visitatori. Le prime settimane saranno decisive per tutti. Una buona vigilanza e presidio delle arterie più a rischio, un buona organizzazione dei servizi possono mitigare il danno, che, non c´è dubbio,la chiusura del ponte Guerrieri porterà.

La nuova viabilità:
senso unico di marcia in Corso Umberto, direzione Piazza Corrado Rizzone-Via Modica Ragusa con esclusione di bus, taxi, mezzi di soccorso e di polizia;
- senso unico di marcia in Corso Garibaldi, direzione Corso San Giorgio-Corso Umberto;
- senso unico di marcia in Via Nazario Sauro e Via Nuova S.Antonio, direzione periferia-centro;
- senso unico di marcia in Piazza Libertà, direzione Via Nazionale-Via Risorgimento(tratto edicola);
- senso unico di marcia nel tratto di Piazza Libertà compreso tra Via Resistenza Partigiana e Via S.Cuore in questa direzione.
- divieto di sosta, 0-24, nel tratto di Piazza Corrado Rizzone tra Largo Pluchino e Piazza S.Sofia.

Sarà vietato il transito ai veicoli a pieno carico superiori a 3,5 tonnellate in Corso Umberto, Via Nuova S.Antonio, Via Nazario Sauro e Viale Medaglie d’Oro. Sono esclusi da tale divieto gli autocarri che devono scaricare merci.

I veicoli provenienti da Ragusa e diretti verso Ispica, Pozzallo o Siracusa, accederanno dalla rotatoria di Piano Ceci per Modica e percorreranno Via San Benedetto da Norcia, Via Nazario Sauro, Via Nuova S.Antonio, Via Vittorio Veneto, Viale Medaglie d’Oro, Piazza Corrado Rizzone e Via Nazionale.

I veicoli provenienti da Ispica, Pozzallo o Siracusa, diretti a Ragusa, percorreranno Via Risorgimento, o Via Resistenza Partigiana, Via Nazionale o Via San Giuliano, Corso Umberto, Via Modica Ragusa fino alla rotatoria di Piano Ceci.


Sicuri?...
16/06/2014 | 18.22.11
Gianni

La chiusura è slittata di 24 ore per far abituare gradatamente gli automobilisti ai nuovi sensi unici, o per far transitare i ministri oggi in visita a Pozzallo? Perchè se così fosse, sarebbe stato bene far provare loro l´efficiente ed alternativa rete viaria Iblea.