Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 797
MODICA - 11/06/2014
Attualità - Alla fine di un lungo dibattito sono stati 18 voti favorevoli

Ok consiglio comunale su Libero consorzio

Non è stato facile fare sintesi sulla mozione approvata Foto Corrierediragusa.it

Il consiglio comunale ha espresso il suo parere favorevole alla costituzione del Libero Consorzio del Sud Est Val di Noto. Alla fine di un lungo dibattito sono stati 18 voti favorevoli, tra cui quelli di due consiglieri Pd, 9 contrari e 2 astenuti. Non è stato facile fare sintesi sulla mozione approvata che dice che il consiglio comunale "essendo a favore della costituzione del Consorzio denominato Val di Noto o del Sud Est con i comuni di Avola, Noto, Pozzallo, Scicli, Ispica, Buscemi, Buccheri, Ferla, Canicattini Bagni, Palazzolo Acreide, Rosolini, Pachino, Portopalo di Capo Passero e altri comuni che intendano aderire, danno mandato all’amministrazione comunale perché, col supporto di un gruppo composto da consiglieri comunali con rappresentanza della maggioranza e della minoranza nonché da personalità ed esponenti delle associazioni di categoria rappresentanti il tessuto sociale, economico e culturale della città, promuovano, sostengano e producano ogni atto necessario per la costituzione del libero consorzio denominato Val di Noto del Sud Est o altre ipotesi».

La formula è una contaminazione della mozione della maggioranza con la postilla "o altre ipotesi" che i consiglieri Carmelo Cerruto e Giovanni Spadaro del Pd hanno chiesto ed ottenuto grazie all´emendamento da loro presentato che ha sucitato più di un commento negativo tra i banchi dei consiglieri di opposizione. La dicitura potrebbe infatti sembrare un semplice orpello ma apre nei fatti ad "altre ipotesi" di costituzione del Libero Consorzio che potrebbero per esempio essere l´aggregazione con i comuni della ex provincia di Ragusa o con altri comuni. Insomma una porta aperta anche se è emerso chiaro dalle parole del sindaco e del consigliere Piero Armenia la volontà dell´amministrazione di perseguire la strada della costituzione del Libero Consorzio del Sud Est. Il dibattito in consiglio è stato vivace e si è incentrato innanzitutto sulla discussione delle altre tre mozioni presentate che sono man mano state bocciate. Vito D´Antona ha ancora una volta lanciato il suo grido d´allarme perchè il Consorzio del Sud Est appare troppo restrittivo e limitante ed isola di fatto la città.

Carmelo Cerruto ha ribadito la validità della mozione del Pd che secondo la sua valutazione è stata adottata dalla maggioranza integrandola con quella del sindaco Abbate. Il dibattito su questa "primogenitura" è stato molto tecnico ma alla fine il risultato è stata la mozione approvata. Bocciata anche la mozione presentata da Giovanni Scucces ed Andrea Rizza ed il consiglio è andato poi dritto verso l´approvazione della mozione della maggioranza con emendamento Pd. Ora la parola passa ai cittadini perchè il documento dovrà essere sottoposto a referendum. Inizia così l´iter verso l´istituzione del Libero Consorzio ma siamo appena all´inizio e soprattutto è importante e vitale che tutti gli altri comuni sulla carta aderenti si muovano in sintonia.


ERRORE
11/06/2014 | 13.24.37
Gianni

Scili, Ispica e Pozzallo NON hanno intenzione di aderire al consorzio; ditelo ai 18 consiglieri che hanno deciso per la cittadinaza intera. Non era meglio indire un referendum??!


Commento
11/06/2014 | 11.06.42
Peppe I.

‘Altre ipotesi’ = Consorzio di Ragusa o suo allargamento. L’ ipotesi che il Circondario di Modica passi col Consorzio di SR è pura illusione così come lo è che l’ Area netina passi al Consorzio di RG.