Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 708
MODICA - 30/05/2008
Attualità - Modica - Il buco economico non sarà tamponato in tempi brevi

La Serit temporeggia
sulla concessione degli introiti

E’ il 50% versato dai cittadini per il pagamento dei tributi Foto Corrierediragusa.it

La Serit non dà ancora una risposta. La questione Modica andrà al consiglio di amministrazione della società che dovrà decidere sulla concessione del cinquanta per cento degli introiti versati dai cittadini per il pagamento dei tributi.

La richiesta del commissario straordinario Giovanni Bologna per tamponare l’emergenza finanziaria era quella della concessione di una anticipazione sulle somme per circa un milione 300mila euro. « La questione sarà affrontata dal Cda della Serit oggi e nella tarda mattinata potremo avere delle novità ? dice da Palermo il commissario Bologna».

I sindacati hanno preso atto nella riunione tenuta ieri pomeriggio delle notizie provenienti da Palermo che non lasciano ipotizzare una soluzione veloce per il pagamento degli stipendi a dipendenti di ruolo ed addetti dei vari servizi; la data fissata come invalicabile dal sindacato per il tre giugno è destinata sicuramente a slittare. La riunione di ieri si è protratta fino a tardi anche perché, oltre ad affrontare la questione Serit, il capo di gabinetto Nino Scivoletto ha illustrato lo schema di bilancio.

Pur se il sindacato ha preso atto favorevolmente dell’impostazione data al bilancio grazie a tagli e maggiori introiti, i rappresentanti sindacali chiedono chiarezza a chi siederà a palazzo S. Domenico. Un appello è stato infatti rivolto ai candidati sindaco perché la questione finanziaria diventi il punto centrale del dibattito elettorale.

Il sindacato lamenta che non ci siano ancora proposte concrete da parte dei candidati sindaco e tutto resti nell’indeterminatezza.» I sindacati e la pubblica opinione scrivono Cigl, Cisl, Uil, Silpol,- hanno il diritto di conoscere prima della consultazione elettorale con quale ricetta ogni candidato individuerà le soluzioni per risanare l’ente. La buona politica passa attraverso scelte responsabili, rigorose, eque anche se impopolari».

Intanto pare che nelle prossime ore due mensilità saranno erogate ai dipendenti delle cooperative sociali, grazie ai circa 200mila euro reperiti in extremis dal comune.

(Nella foto in alto un momento del tavolo tecnico)