Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 406
MODICA - 25/04/2014
Attualità - La richiesta del prestigioso titolo è stata già avanzata dal Vescovo della Diocesi di Noto

Santuario Madonna delle Grazie diventerà Basilica?

Nel frattempo la parrocchia, sotto la guida di Don Umberto Bonincontro, si prepara a festeggiare degnamente il quarto centenario del rinvenimento del quadretto della Madonna delle Grazie
Foto CorrierediRagusa.it

Potrebbe presto diventare Basilica il Santuario della Madonna delle Grazie. La richiesta del prestigioso titolo è stata già sottoposta dal Vescovo della Diocesi di Noto Monsignor Antonio Staglianò all’attenzione del Vaticano, che deciderà nelle prossime settimane, con la pratica già avviata. Nel frattempo la parrocchia, sotto la guida di Don Umberto Bonincontro, si prepara a festeggiare degnamente il quarto centenario del rinvenimento del quadretto della Madonna delle Grazie, che la città di Modica scelse fin dal 1627 come sua Patrona. L’evento sarà celebrato con la coronazione della Madonna, sulla cui venerata Effigie (nella foto in alto a lato del Santuario) sarà apposta una corona d’oro realizzata da un maestro orafo modicano. Il quadretto di ardesia della Madonna è ammantato da una sorta di leggenda che lo vuole ritrovato tra i cespugli vicino al Santuario sulla collina, per l’appunto 400 anni fa, mentre luccicava al punto tale che le persone, a valle, pensavano si trattasse di un incendio.

Esiste un documento datato 22 luglio 1914 sulla coronazione, ma nessuno, a memoria d’uomo, ricorda questo evento, che, invece, si verificherà il 4 maggio, alla presenza non solo del Vescovo di Noto, ma con buona probabilità anche del Cardinale di Città del Messico Rivera Carrera, che dovrebbe recarsi in visita privata proprio da Monsignor Staglianò. Un evento unico sul quale Don Umberto e tutti i fedeli stanno lavorando con impegno e dedizione con l’organizzazione di un Anno Giubilare che inizierà proprio il prossimo 4 maggio per concludersi la terza domenica di maggio 2015. Ad aprire il Giubileo sarà Monsignor Staglianò, con l’incoronazione della venerata Effigie.

La festa della Madonna delle Grazie, domenica 18 maggio, vedrà anche la presenza del vescovo Monsignor Emery Kabongo, segretario di San Giovanni Paolo II, che presiederà la santa messa delle 17,30. L’eucaristia delle 19 sarà invece presieduta da Monsignor Rosario Gisana, neo vescovo di Piazza Armerina.

Sotto, il quadretto di ardesia della Madonna delle Grazie oggetto dell´incoronazione. Cliccate sulla foto per ingrandirla