Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 525
MODICA - 22/04/2014
Attualità - Interrogazione del consigliere Ivana Castello. Per l’amministratore "Solo farneticazioni"

Assunzioni "fantasma" alla SpM a Modica?

Si era vociferato pure dell’assunzione a tempo determinato (6 mesi) alla Spm di una donna (a quanto pare forse figlia di un assessore comunale) in qualità di istruttore amministrativo Foto Corrierediragusa.it

Assunzioni alla SpM Servizi per Modica? Il consigliere comunale Ivana Castello chiede notizie all´amministratore che ribatte a muso duro. "Solo farneticazioni - dice Antonio Guastella (foto) - Una collaborazione gratuita non si può scambiare con una assunzione. Sarei finito nel mirino dei sindacati se si fosse verificato quanto asserito dal consigliere comunale Pd. Con dieci lavoratori in cassa integrazione a zero ore ed i restanti 94 al 25 per cento dell´orario di lavoro non possiamo muoverci. ed è bene che si sappia che nel pubblico impiego e nelle partecipate le assunzioni sono vietate". La questione è stata sollevata da più in parti ed Ivana Castello ha presentato un´interrogazione al sindaco ed all´assessore competente per avere delucidazioni sulla assunzione (a questo punto presunta) di una laureata in chimica che sarebbe stata assunta per sei mesi nella qualità di tirocinante. Dice il consigliere Pd: "Sarebbe eccessivo accrescere i precari della S.p.M. Osservo che, alla scadenza dei sei mesi, ove di necessità, si dovrebbe bandire un nuovo concorso. Oggi che le assunzioni sono vietate, anche per pletora di personale impiegatizio, non vorrà dirmi che assume temporaneamente una tirocinante, spende del denaro pubblico per la sua formazione e, infine, le tocca assumerla, non foss´altro che per dare un senso a tutta l´operazione".

L´amministratore ha successivamente chiarito: "La tirocinante ci garantisce l´analisi delle acque che altrimenti dovremmo far svolgere all´esterno pagando altri soldi. Per la società si tratta dunque di un risparmio complessivo a fronte degli oneri assicurativi che ci impone la presenza in azienda della tirocinante".

Si era vociferato pure dell´assunzione a tempo determinato (6 mesi) alla Spm di una donna (a quanto pare forse figlia di un assessore comunale) in qualità di istruttore amministrativo alla Spm. Anche in questo caso Guastella ha negato con fermezza.