Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 853
MODICA - 04/04/2014
Attualità - La consacrazione a Piazza Armerina nel corso di una concelebrazione religiosa

Il modicano Don Gisana è Vescovo

Sono stati resi noti i dettagli dell’intensa giornata che segnerà il cammino episcopale del parroco Foto Corrierediragusa.it

Don Rosario Gisana (foto) sarà consacrato vescovo di Piazza Armerina oggi nel corso di una concelebrazione religiosa che avrà inizio alle 16.30. Sono stati resi noti i dettagli dell´intensa giornata che segnerà il cammino episcopale del parroco di origine modicana. La cerimonia religiosa si terrà nella chiesa cattedrale di Piazza Armerina dove il vescovo di Noto, diocesi di provenienza di Don Gisana, Antonio Staglianò, assistito da Mons. Michele Pennisi, arcivescovo di Monreale e da Paolo De Nicolò, vescovo di Mariana in Corsica, ordineranno il neo porporato. Sarà anche presente l´arcivescovo di Palermo, Cardinale Paolo Romeo, insieme a tutti gli arcivescovi e vescovi della Sicilia. Don Gisana succederà nella titolarità della diocesi di Piazza Armerina a Mons. Pennisi che un anno fa fu nominato arcivescovo di Monreale. Si annuncia una grande presenza di fedeli nella cattedrale della cittadina ennese; dai comuni della diocesi di Noto sono annunciati 12 pullman di cui ben cinque solo da Modica, città nativa ddi Don Gisana. In tutto saranno almeno seicento i fedeli,gli,amici ed i componenti del clero della città parteciperà al rito di ordinazione del neo vescovo. Una nutrita presenza è annunciata dalle parrocchie di S.Pietro, S. Giovanni, dall´Oratorio S. Domenico Savio di Modica Alta, dalla comunità di S. Antonio.

Don Gisana ha concluso lunedì il suo giro in città delle visite nelle parrocchie. Una affollata cerimonia religiosa si è tenuta nella chiesa di S. Pietro quale momento conclusivo della presenza religiosa del neo vescovo di Piazza Armerina in città, che ha poi salutato i suoi più stretti collaboratori presso la Domus S. Petri.