Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 1013
MODICA - 07/02/2014
Attualità - Di nuovo tra i banchi i 100 piccoli alunni

Si torna alla normalità alla scuola "De Amicis"

Erano state alcune mamme a lamentarsi dei disagi scaturiti dallo scarso preavviso ricevuto dalla dirigenza scolastica per tenersi i figli a casa dopo la chiusura temporanea della scuola
Foto CorrierediRagusa.it

Da oggi i circa 100 alunni che per quattro giorni se ne erano dovuti stare giocoforza a casa sono tornati tra i banchi di scuola della «De Amicis» (foto) di Modica Alta. Dopo le prove di carico effettuate sui sistemi di riscaldamento, il plesso è risultato essere sicuro, dal momento che gli esiti hanno scongiurato ogni ipotesi di pericolo, seppure remota, in ordine alla staticità o alla destinazione d’uso della struttura. La rassicurazione ai genitori giunge dagli assessori ai lavori pubblici Giorgio Linguanti e alla pubblica istruzione Orazio Di Giacomo a seguito del sopralluogo che ha concluso i test nella scuola, dopo l’allarme scaturito dagli scricchiolii causati dalla messa in funzione dell’impianto di riscaldamento. La «Beton Test» di Ispica ha effettuato delle prove specifiche in particolare ai solai, che sono risultati del tutto sicuri, come il resto della struttura.

Il dirigente scolastico Francesco Tasca aveva informato della situazione l’amministrazione, che, di conseguenza, aveva deciso di chiudere parte della scuola da lunedì scorso per l’effettuazione dei test, che, come accennato, hanno certificato la sicurezza della scuola. Erano state alcune mamme a lamentarsi dei disagi scaturiti dallo scarso preavviso ricevuto dalla dirigenza scolastica per tenersi i figli a casa.