Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 359
MODICA - 04/02/2014
Attualità - Presentato il programma 2014 nel corso dell’assemblea dei soci

Recupero chiesetta S. Venera, il Centro studi ci crede

I lavori al via non appena sarà acquisito il parere della Sovrintendenza. Anche l’amministrazione darà una mano Foto Corrierediragusa.it

La chiesetta rupestre di S. Venera sarà recuperata e messa in sicurezza. Lo ha annunciato il presidente del Centro studi sulla Contea di Modica, Paolo Failla, nel corso dell´assemblea dei soci tenutasi per la presentazione del programma sociale 2014. Si attende solo il rilascio del parere della Sovrintendenza peer l´apertura del cantiere. I fondi sono stati messi a disposizione grazie all´impegno dei soci dell´associazione e donazioni. Anche l´amministrazione comunale darà una mano , come ha detto il sindaco Ignazio Abbate intervenuto ai lavori insieme al suo vice, Giorgio Linguanti.

Il programma 2014 prevede iniziative ed attività che privilegiano il ruolo che l´associazione ha svolto in questi anni. Nel dettaglio sono previsti convegni e mostre di pittura e fotografiche di artisti locali presso la sede sociale del Palazzo De Leva. Il Centro Studi inoltre intende raccordarsi con il Consorzio Turistico della Città di Modica per rendere fruibile per i visitatori il sito di Palazzo De Leva all´interno del quale si trova il monumento nazionale del Portale De Leva.

Il programma 2014 prevede inoltre un convegno su Duccio e Ciccio Belgiorno, per il ruolo che entrambi hanno avuto nella promozione della città e nella valorizzazione dei suoi monumenti, tra cui la chiesetta di S. Niccolò Inferiore di proprietà del Centro Studi. E´ stata anche annunciata per metà giugno la terza edizione di Fieramente in Fiera, la fortunata mostra-mercato dell´artigianato che ha visto nelle precedenti edizioni la presenza dei migliori e più prestigiosi artigiani e collezionisti del Sud-est.

Il Centro Studi ha in progetto anche la sistemazione in alcune piazze della città delle tre statue realizzate in occasione del concorso di scultura tenutosi quattro anni fa su iniziativa del Centro Studi. Sono stati ipotizzati i siti di largo Innocenzo Pluchino, dell´atrio comunale e del Belvedere della collina dell´Idria. Una commissione concorderà insieme all´amministrazione la sistemazione più appropriata. Il sindaco Ignazio Abbate ha dichiarato la volontà dell´amministrazione comunale di compartecipare alle spese per la migliore sistemazione delle sculture.

(nella foto: da sin. Ricca, Failla, Civello in un momento dei lavori)