Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 551
MODICA - 28/01/2014
Attualità - Vito D’Antona ha posto la questione trasparenza al sindaco ed il presidente Nuccio ribatte

Assunzioni Consorzio turistico Modica? E´ un secco "No"

Il presidente: "Vogliamo solo verificare competenze professionali per eventuali incarichi limitati nel tempo al fine di porre in essere l’esecuzione di progetti pilota, condivisi con l’amministrazione comunale, per i quali sono richieste particolari caratteristiche di esperienza" Foto Corrierediragusa.it

Ci vuole trasparenza. La chiede Vito D´Antona(Sel) alla luce delle iniziative intraprese dal Consorzio degli operatori turistici che si è costituito in città. Sembra infatti che il Consorzio abbia intenzione di assumere del personale per il funzionamento dell´organismo da distaccare presso la propria sede ubicata, grazie alla concessione dell´amministrazione comunale, presso il Palazzo della Cultura.

Il personale dovrebbe avere mansioni esecutive e di aiuto alla struttura del Consorzio che è presieduto dall´imprenditore alberghiero Giuseppe Nuccio.
Il Consorzio incamera il novanta per cento dei proventi della tassa di soggiorno che è entrata in vigore nel giugno dello scorso anno e che ha garantito introiti di 50 mila euro in sei mesi. D´Antona a questo proposito rileva che trattandosi di soldi pubblici che vengono affidati al Consorzio per la promozione del turismo e dei servizi sarebbe il caso che, nell´eventualità di assunzioni, tutto venisse svolto alla luce del sole con un appropriato bando pubblico e non trattato alla stregua di una faccenda privata.

La risposta del presidente Nuccio

"Vogliamo solo verificare competenze professionali per eventuali incarichi limitati nel tempo al fine di porre in essere l’esecuzione di progetti pilota, condivisi con l’amministrazione comunale, per i quali sono richieste particolari caratteristiche di esperienza. E’ del tutto evidente che qualunque attività sarà concordata e monitorata dagli organi di indirizzo e di controllo, previsti dallo Statuto e dalla convenzione stipulata con il Comune. Ogni singola spesa o investimento, opportunamente comunicate nelle forme dovute, risponderanno allo scopo di realizzare il raggiungimento dei fini istituzionali e dello sviluppo del turismo in città".

Si tratta dunque di incarichi a progetto come per esempio la realizzazione di un sito web che richiede specifiche competenze e professionalità.


alla fine...siamo alle solite!
28/01/2014 | 12.18.05
gd4

gira e rigira... tutto si risolve nel solito modo: i proventi della tassa di soggiorno serviranno unicamente a creare un piccolo stipendificio... allegria!