Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 1030
MODICA - 22/01/2014
Attualità - Ad Annamaria Cancellieri comunicata disponibilità della Regione ad assumere oneri gestione

Delegazione pro Tribunale Modica ricevuta dal ministro

La Cancellieri approfondirà la documentazione acquisita relativamente allo stato della struttura giudiziaria e la sua rispondenza al principio di invarianza della spesa Foto Corrierediragusa.it

Il ministro approfondirà. La delegazione formata da esponenti del comitato pro Tribunale, dal sindaco Ignazio Abbate e dal presidente del Consiglio, Roberto Garaffa, che ha incontrato a Roma il Guardasigilli, Annamaria Cancellieri, si è detta ottimista sul´esito dell´incontro. Vi hanno preso parte anche i parlamentari Venerina Padua(Pd), e Marialucia Lorefice (M5S) che hanno peroratola causa del tribunale di Modica alla luce della disponibilità dichiarata dal presidente della Regione, Rosario Crocetta, ad assumere gli oneri di gestione e funzionamento della struttura di piazzale Scucces. Il portavoce del comitato Enzo Galazzo, ed il presidente dell´Ordine forense, Ignazio Galfo, hanno anche chiesto al ministro Cancellieri un impegno del ministero per la stipula della convenzione istitutiva della sezione distaccata del Tribunale a Modica.

La delegazione ha anche illustrato le caratteristiche della struttura giudiziaria il cui utilizzo è assolutamente in linea con le esigenze di risparmio della spesa e di migliore efficienza della Giustizia, voluti dalla legge delega. Il Ministro ha dimostrato piena conoscenza del problema ed ha confermato di avere allo studio provvedimenti correttivi di quelli finora adottati. La Cancellieri approfondirà tramite gli uffici la documentazione acquisita relativamente allo stato della struttura giudiziaria e la sua rispondenza al principio di invarianza della spesa e di efficienza organizzativa ed operativa e delle altre norme di legge.