Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 905
MODICA - 08/05/2008
Attualità - Modica - Sbloccata ieri sera la situazione dei netturbini

Operatori ecologici di nuovo
al lavoro dopo 3 giorni di stop

Assicurati gli stipendi con un’azione congiunta delle istituzioni Foto Corrierediragusa.it

Sbloccata nella tarda serata di ieri la vertenza degli operatori ecologici della ditta Busso. Nella notte i lavoratori sono tornati sui camion per espletare il loro servizio e ripulire la città dopo tre giorni di fermo. Almeno tre i turni programmati dalla impresa per smaltire la grande quantità di immondizia che si è accumulata in tutte le zone della città ed in particolare nelle periferie.

Situazione disastrosa in viale Manzoni a Modica Alta dove si è tenuto il mercato settimanale e rifiuti e cartoni sono stati lasciati ovunque. Nei pressi delle scuole di periferia l’immondizia ha raggiunto quantità ragguardevoli, il centro storico è invaso anche se i proprietari degli esercizi commerciali si sono dati da fare accumulando i rifiuti in modo ordinato.

I lavoratori hanno incassato gli assegni circolari da parte della banca per il pagamento dello stipendio di marzo grazie allo sblocco di 182mila euro che la ditta ha avuto a pagamento dei servizi resi all’ente.

La mediazione del prefetto di Ragusa Monteleone, la pressione esercitata dai parlamentari Peppe Drago e Riccardo Minardo, oltre alle sollecitazioni del presidente del consiglio Enzo Scarso, ha indotto il Banco di Sicilia ad emettere gli assegni in tempi celeri. Nel pomeriggio di ieri alcuni amministratori, tra cui l’ex assessore alla ecologia Nino Gerratana, consiglieri comunali di maggioranza ed opposizione avevano incontrato i lavoratori portando la loro solidarietà e concordando un percorso che potesse portare alla risoluzione della vertenza.

« Torniamo al lavoro ? hanno detto venti operatori ecologici prima di lasciare l’aula di palazzo S. Domenico ? Siamo più sereni e siamo certi che i patti saranno rispettati «.

«Resta ancora da pagare il mese di aprile ? rileva Franco Notarnicola della Cgil ? Il commissario straordinario ci ha dato assicurazioni per il prossimo futuro. Vedremo».