Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 1381
MODICA - 05/11/2013
Attualità - E’ arrivata la statua contenente l’urna con il braccio del santo

Una provincia in festa per le reliquie di Don Bosco

Nel capoluogo due giornate intense. La concelebrazione nella cattedrale di S. Giovanni Foto Corrierediragusa.it

E´ festa di giovani, famiglie e comunità religiose per l´arrivo dell´urna con le reliquie di Don Bosco in provincia. Le prime due tappe sono state Pozzallo, dove l´urna è stata accolta in piazza delle Rimembranze e poi nel pomeriggio a Modica dove duemila persone hanno fatto festa con musica ed animazione in piazza Matteotti. Presenti i giovani delle parrocchie della città, i due oratori salesiani le suore del centro polivalente Laura Vicuna, la confraternita dell´Annunziata di Ispica e tante famiglie che sono state salutate dal palco d Don Gianni Mazzali, ispettore della famiglia salesiana in Sicilia e da Don Gino Tirrito, parroco dell´oratorio S. Domenico Savio. Poi la passeggiata con la statua di Don Bosco alla cui base è conservata l´urna nella quale è conservata la reliquia del braccio, verso la chiesa di S. Pietro (nella foto: l´esposizione nella navata centrale).

Qui il vescovo Mons. Antonio Staglianò ha concelebrato con venti sacerdoti di tutta la diocesi la solenne funzione religiosa davanti ad una chiesa gremita. In serata la visita alla casa di Nino Baglieri in viale Manzoni a Modica Alta, poi la veglia notturna nella chiesa di S. Maria Ausiliatrice all´oratorio. Martedì ancora mattinata impegnata con le visite nelle scuole e poi il trasferimento nel capoluogo per la giornata conclusiva dei festeggiamenti programmati per il bicentenario della nascita di Don Bosco, iniziati del 2009 e che si concluderanno nel 2015 a Torino.

La statua si è trasferita oggi pomeriggio nel capoluogo dove è arrivata alle 15.30. Poi la processione verso la cattedrale di S. Giovanni dove alle 17.30 si è tenuta la solenne concelebrazione presieduta dal vescovo Mons. Paolo Urso. Ultima tappa il ritorno presso la parrocchia di S. Maria Ausiliatrice in corso Italia dove si tiene la veglia di preghiera.