Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 784
MODICA - 31/10/2013
Attualità - Le novità del bilancio 2013 adottato dalla giunta

Nessuna nuova tassa e tributi invariati nel 2014 a Modica

Registrato pure un avanzo di amministrazione di poco più di 4 milioni

Non ci saranno nuove tasse o aumenti dei tributi in vigore per i contribuenti. Il bilancio 2013 adottato dalla giunta fa anche registrare un avanzo di amministrazione di poco più di 4 milioni, che dovrà tuttavia essere utilizzato per onorare i vincoli imposti dal Piano di riequilibrio finanziario. Si tratta della prima tranche di pagamenti del disavanzo accertato degli anni precedenti che ammontano a 24 milioni oltre a dieci milioni di debiti fuori bilancio. Il documento finanziario sarà approvato entro la fine del mese ed è stato trasmesso ai Revisori dei conti ed al presidente del consiglio. Prima di approdare in consiglio comunale per la definitiva approvazione sarà esaminato in commissione Bilancio. Il sindaco Ignazio Abbate è soddisfatto del lavoro svolto. L´assessore alle Finanze, Enzo Giannone, è entrato nei dettagli del documento in sede di conferenza stampa ed ha indicato in quattro milioni 286mila euro l´esatto ammontare dell´avanzo che tuttavia servirà per finanziare il piano di riequilibrio finanziario. Un milione di euro è stato appostato per alimentare il fondo di svalutazione voluto dallo Stato a garanzia dei quaranta milioni di euro concessi dalla Cassa depositi e prestiti nell’ambito della Decreto "salva debiti".

Le uscite sono state quantificate in 49 milioni di euro. L´assessore Giannone ha poi elencato una serie di voci, alcune del tutto nuove, per finanziare spese a favore del sociale, delle famiglie e dei servizi. Non sono grandi somme ma vogliono essere un segnale nei confronti della collettività. Il sindaco, tra l´altro ne aveva fatto dei cavalli di battaglia nel corso della campagna elettorale e ci teneva a dare delle risposte concrete. Per esempio il microcredito alle imprese che sarà finanziato con 150 mila euro, altrettanti per il fondo di garanzie per le famiglie in difficoltà. La spesa per il rinnovo dell´autoparco passa da 60 mila a 100 mila euro, così come 400 mila euro sono stati appostati alla voce Spm visto che il trasferimento previsto non può bastare a coprire i costi di gestione della società fino alla fine dell´anno. E´ stata poi prevista una somma di 200 mila euro per chi ristruttura immobili nel centro storico e sarà esentato per un anno dal pagamento di Imu e Tarsu.

Il mancato introito da parte dell´ente sarà coperto con 50 mila euro. Il bilancio prevede inoltre una riduzione dei costi del funzionamento del tribunale alla luce dell´accorpamento con Ragusa. Il risparmio è di circa il 25per cento su una spesa consolidata di quasi 600mila euro. Sul fronte infrastrutture andranno in appalto le rotatorie di Dente Crocicchia e le rampe di accesso dalla statale 115 verso la "Caitina.