Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 1223
MODICA - 05/05/2008
Attualità - Modica - Nella frazione rurale l’ufficio postale lascia a desiderare

Modica: Disservizi postali a Frigintini

Denuncia del Movimento difesa del cittadino Foto Corrierediragusa.it

«Ennesimo caso di inefficienza delle Poste di Frigintini». A denunciarlo è il Movimento a Difesa del Cittadino, di Modica. Secondo quest’ultimo, una signora, recatasi presso gli uffici postali la mattina del 24 aprile per ritirare una raccomandata, il cui avviso era stato lasciato dal postino il 19 aprile, si è sentita rispondere che la raccomandata era finita per sbaglio all’ufficio di Modica Alta e che il suo non era l’unico caso.

Ma dal momento che ?mal comune mezzo gaudio’ non è valso per l’utente in questione, questi, sentendosi danneggiata sia per i 20 km percorsi da Modica a Frigintini sia per il tempo perso, quando si è sentita dire dagli impiegati che si sarebbe fatto in modo di far giungere la raccomandata a Frigintini, «come se - scrive il Movimento - si stesse facendo una grandissima cortesia all’utente, che in tal modo nuovamente avrebbe dovuto ripercorrere lo stesso tragitto», si è risentita tanto da esprimere le sue rimostranze al Movimento perché se ne facesse portavoce. «Forse le Poste prevedono il rimborso carburante? - si chiede il Movimento -.

E il rimborso del tempo perso? Sorgono, allora, spontanei altri due quesiti: gli impiegati delle Poste di Frigintini non dovrebbero controllare le raccomandate in uscita e al ritorno del portalettere verificare se a fronte dell’avvenuta consegna sia stata apposta la firma del ricevente o se la raccomandata sia tornata indietro perché non si è potuto consegnarla, e così tenerla in custodia fino allo scadere dei 30 giorni entro i quali il ricevente può ritirarla allo sportello?

Ed ancora, visto che il personale in servizio quel giorno addebitava la colpa dell’accaduto al portalettere e con un’alzata di spalle indicava come logico destinatario del reclamo l’Ufficio UDR di v. S. Giuliano a Modica, non si dovrebbe, nel momento in cui si assume nuovo personale, accertarsi che almeno conosca la «geografia» dei luoghi in cui deve operare?». La denuncia non termina qui, in quanto il Movimento sostiene che la stessa utente, per evitare un viaggio a vuoto, pensava di sincerarsi della presenza della raccomandata con una telefonata, ma al numero indicato sull’elenco telefonico risponde un fax, mentre i telefoni degli uffici di v. S.Giuliano continuano a squillare a vuoto.