Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:03 - Lettori online 1436
MODICA - 03/05/2008
Attualità - Modica - Viabilità nel caos e automobilisti disorientati

Traffico in tilt in via S. Cuore
a causa dei lavori in corso

Il rischio incidenti è sempre dietro l’angolo Foto Corrierediragusa.it

Emergenza traffico al quartiere S. Cuore. Ad appena cinque mesi dall’avvio definitivo del nuovo sistema di viabilità voluto dalla amministrazione Torchi strade e circolazione sono tornate nel caos. Alla base di tutto ci sono l’inizio dei lavori di allargamento di via Risorgimento, la posa della nuova rete idrica e , come se non bastasse, anche i lavori per la condotta fognaria. Il comando di polizia urbano è stato costretto a chiudere alcune strade e ad indirizzare il traffico verso nuove direzioni.

E’ il caso di via S. Cuore che è stata chiusa al traffico ad eccezione dei residenti. La circolazione attorno alla rotatoria di piazza Libertà ( nella foto) è stata modificata mentre via Risorgimento è solo parzialmente percorribile. Intasamenti anche lungo l’anello del centro commerciale visto che buona parte si riversa su questa arteria sulla quale insistono anche dei lavori. L’Ascom ha chiesto un incontro al commissario straordinario Giovanni Bologna per segnalare i disagi cui vanno incontro i commercianti ed in particolare quelli di via S. Cure visto che la strada è stata chiusa al traffico.

Bologna ha preso impegno perché la strada possa essere aperta al più presto ed ha dato disposizioni ai direttori dei lavori dei cantieri aperti perché i disagi per la circolazione siano ridotti al minimo. I cantieri tuttavia sono destinati ad essere attivi ben oltre l’estate e la situazione non potrà che peggiorare se non saranno adottati dei correttivi. Uno di questi potrebbe essere quello di intervenire su piccoli tratti e chiudere i lavori prima di passare ad altri.