Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 243
MODICA - 23/09/2013
Attualità - Il teatro Garibaldi ha ospitato per la prima volta una cerimonia nuziale

Un "Sì" per la cultura, Simona Celi e Zanetti si sono sposati

La sovrintendente vuole finanziare la stagione teatrale affittando agli sposi il teatro Foto Corrierediragusa.it

Simona Celi si sposa e sposa il "progetto Garibaldi". Pubblico e privato vanno di pari passo nella cerimonia nuziale che è stata celebrata sull´inedito palcoscenico del teatro Garibaldi. "Un si per la cultura" invoca Simona Celi, nominata esperta per la cultura e sovrintendente della Fondazione Garibaldi dal sindaco Ignazio Abbate; ed allora quale migliore occasione per fare da apripista, per lanciare il prodotto Garibaldi? L´attrice ci mette la faccia, anzi l´anello, perchè ha deciso di coronare la sua consolidata unione con Giancarlo Zanetti sotto il tondo di Piero Guccione e sullo sfondo del grande drappo che chiude il palcoscenico. Simona Celi pensa così di raccogliere un pò di soldi visto che bisognerà pagare 500 euro da oggi in poi per sposarsi al Garibaldi ed aiutare così a finanziare la stagione teatrale che altrimenti è destinata a vivere di stenti.

Ad officiare il matrimonio artistico Zanetti-Celi un Rosario Crocetta, insolitamente puntuale, che ha avuto parole di ammirazione personale, artistica ed umana nei confronti dei due sposi. Il presidente della Regione si è detto onorato per avere assunto un nuovo ruolo avendo avuto in consegna dal sindaco, Ignazio Abbate, presente sul palcoscenico, la fascia ed il compito di celebrare le nozze davanti ai circa 120 invitati che hanno occupato le poltrone rosse in platea ed i tanti curiosi che hanno sbirciato dai palchi.

Poi tutti nell´agro di Frigintini, nell´incontaminata campagna iblea, dove la coppia ha comprato casa da qualche anno ed ha fissato il suo "buen retiro". Niente catering per gli ospiti e tantomeno nouvelle cuisine perchè nel baglio di casa è stata allestita il gran pentolone per la ricotta calda accompagnata da pane di casa modicano ed a seguire ravioli al sugo di maiale. Un menu non proprio leggero considerata l´ora ma che gli ospiti tutti provenienti da fuori hanno apprezzato in modo particolare. Tra questi Antonia Brancati, figlia di Vitaliano ed Anna Proclemer, e gli attori Edoardo Sirovo, Giuseppe Pambieri, Andrea Giordana, Vanessa Gravina, Carlo Cartier.