Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1216
MODICA - 12/09/2013
Attualità - Gli 85 alunni "sfrattati" sono stati dirottati all’ente liceo convitto

Disagi scuola S. Marta dopo sequestro

Assemblea molto partecipata per fare il punto della situazione
Foto CorrierediRagusa.it

Per risolvere il problema della chiusura del primo piano dell´istituto S. Marta saranno spostate cinque classi e sarà utilizzato un pullmino. Le comunicazioni ufficiali sono state date dal dirigente scolastico, Piero Modica, e dal sindaco, Ignazio Abbate, nel corso di una seduta del consiglio di istituto della scuola allargata a tutti i genitori che si è tenuta presso il salone parrocchiale della Madonna delle Grazie. Genitori preoccupati per i disagi che i figli potranno avere in questo inizio di anno scolastico e di conseguenza anche le famiglie perchè la sede del Liceo Convitto dove troveranno ospitalità le cinque classi di scuola media dell´istituto non è la più facile da raggiungere. Per ovviare alle difficoltà è stato deciso che gli studenti si recheranno comunque presso la sede dell´istituto in corso Vittorio Veneto e da qui un pullman messo a disposizione gratuitamente dall´amministrazione porterà gli studenti a S. Anna.

Sono 85 in tutto, su cento frequentanti la scuola media, gli alunni che usufruiranno del servizio in attesa che si possa risolvere il problema legato alla agibilità del primo piano di S.Marta. In questo senso il sindaco è stato chiaro perchè l´amministrazione ha già messo a disposizione 70mila euro per i lavori di consolidamento del tetto in modo da rendere agibili i locali e rimuovere la causa della chiusura. Per la riapertura del primo piano,tuttavia, dovrà essere la magistratura a d autorizzare il rientro e a rimuovere i sigilli. L´assemblea è stata molto partecipata e numerosi sono stati gli interventi dei genitori che hanno soprattutto chiesto certezze e soprattutto il rispetto dei tempi; una decisione, tuttavia, che non è di competenza dell´autorità scolastica, che deve subire il rimescolamento e il nuovo assetto dei locali.

Le tredici classi della scuola materna e della elementare sono state infatti sistemate al piano terra così come la segreteria e la presidenza oltre a tutti gli altri servizi. Agibile la palestra ma è indubbio che il personale dovrà fare la spola tra la sede del Liceo Convito e S. Marta. La scuola sta cercando inoltre altre soluzioni nelle vicinanze dell´istituto in modo da limitare i disagi ed entro l´anno potrebbero maturare alcune soluzioni che per il momento non sono state anticipate.