Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:29 - Lettori online 693
MODICA - 06/09/2013
Attualità - Per non perdere la prestigiosa identità

Fusione licei scientifico e classico anche per i nomi

Richiesta del sindaco Ignazio Abbate e dell’assessore alla Cultura Orazio Di Giacomo al dirigente scolastico Sergio Carrubba

Cambiate quel nome. Il sindaco Ignazio Abbate e l´assessore alla Cultura, Orazio Di Giacomo, rivolgono un appello ai docenti del Liceo Scientifico "Galilei", istituto che da quest´anno scolastico ha accorpato il Liceo Classico intitolato a Tommaso Campailla". L´accorpamento ha determinato un´unica denominazione con la scomparsa dell´intitolazione a Campailla. Nello scorso maggio il collegio dei docenti del "Galilei" aveva deciso a maggioranza di mantenere una doppia denominazione ovvero "Istituto di Istruzione secondaria Galilei-Campailla" che, tuttavia, non è stata accolta dal ministero che nelle comunicazioni ufficiali ha invece mantenuto la sola intitolazione della scuola accorpante, ovvero Galilei.

Nella loro lettera al dirigente scolastico, Sergio Carrubba, al collegio dei docenti ed ai componenti del consiglio di istituto i due amministratori rilevano che il "nome del genius loci, Tommaso Campailla, possa dare legittima identità ai due istituti scolastici non fosse altro per tenere in vita una memoria e un patrimonio storico della Città. La rinascita di Modica, si legge nella nota, passa anche dal non far perdere il nome di un grande modicano ad un liceo che per 135 anni ha formato generazioni che hanno fatto conoscere la nostra realtà fuori dai nostri confini cittadini, provinciali e regionali. Il nome di Tommaso Campailla è la testimonianza viva dell’ingegno modicano, riconosciuto a livello internazionale".

L´appello di sindaco ed assessore rischiano tuttavia di arrivare in ritardo perchè per l´anno scolastico in corso, almeno sul piano formale, c´è poco da fare e la denominazione non potrà essere cambiata. Sarà importante invece la volontà che la scuola esprimerà; il collegio dei docenti, ormai formato dai docenti dello Scientifico, Classico ed Artistico, potrà dare una sua precisa indicazione e rivedere quanto deciso in precedenza prendendo anche atto della richiesta degli amministratori della città.