Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:27 - Lettori online 715
MODICA - 18/08/2013
Attualità - L Funzione Pubblica della Cgil torna alla carica con il sindaco Ignazio Abbate

Per il personale "Servizi per Modica" urge soluzione

Si tratta degli addetti della Multisosta e del servizio scuolabus. Chiesto un urgente incontro al sindaco

La Cgil torna alla carica con il sindaco Ignazio Abbate. Il futuro del personale della Servizi per Modica, SpM, è al centro dell´attenzione del sindacato ed il segretario della Funzione Pubblica, Salvatore Terranova, torna a pressare il sindaco perchè venga presa una decisione equa e rispettosa dei diritti del personale interessato. In particolare i dodici addetti al servizio delle "Strisce Blu" che il sindaco ritiene debba transitare dalla Multiservizi, in corso di liquidazione, alla SpM con un inquadramento ed uno status specifico. Il sindacato ha una proposta da sottoporre all´amministrazione perchè il servizio venga migliorato e riorganizzato in modo che possa produrre maggiori profitti per l´ente.

Il segretario Salvatore Terranova ha chiesto dunque un incontro urgente con il sindaco anche perchè vuole discutere con il primo cittadino del futuro del servizio scuolabus. L´amministrazione ha infatti reso noto che intende affidare ad una ditta esterna il servizio degli alunni della scuola dell´obbligo perchè ritiene questa scelta più economica per l´ente. Per la Cgil la strada intrapresa dalla giunta Abbate è piena di criticità ed è anche contraddittoria. Si teme infatti che l´esternalizzazione del servizio possa portare al blocco dell´estensione della cassa integrazione in deroga per il personale interessato. Il sindaco da parte sua, seppur in modo informale, ha fatto sapere che non intende tornare indietro sui suoi passi e di essere scelto della bontà di questa scelta anche perchè vuole destinare il personale tuttora addetto al servizio scuolabus ad altre mansioni e settori, dove più pressante è la necessità dell´ente.