Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 1200
MODICA - 28/07/2013
Attualità - Il Movimento per i Diritti del Cittadino chiede all’Amministrazione di intervenire

Zone rurali del modicano nel degrado e nell´abbandono

La bretella di collegamento tra la strada di Catanzaro Pizzilli e quella di S. Giuliano S. Elena, nonché dell’intera stradina di Catanzaro Pennino versano da tempo in condizioni disastrose, segnala Marcello Medica

Le strade di collegamento nelle contrade di Catanzaro Pizzilli e Pennino Catanzaro versano nel degrado e nell´abbandono. Il Movimento per i Diritti del Cittadino ha preso a cuore la questione nel suo sforzo di contribuire a rendere la città più vivibile ed accogliente. La bretella di collegamento tra la strada di Catanzaro Pizzilli e quella di S. Giuliano S. Elena, nonché dell’intera stradina di Catanzaro Pennino versano da tempo in condizioni disastrose, segnala Marcello Medica. I numerosi residenti e passanti sono costretti a compiere delle vere e proprie gimcane per evitare le numerose buche che in alcuni casi somigliano a delle vere e proprie voragini. Per non parlare delle sterpaglie e dei rovi che restringono ulteriormente la già stretta carreggiata di entrambe le strade, costituendo un vero e proprio pericolo per l’incolumità pubblica, nonché potenziali fonti di danni per i veicoli che quotidianamente vi transitano.

Dice il responsabile del Movimento, Marcello Medica: "Mi faccio portavoce dei numerosi residenti e non solo, che, rendendosi conto delle difficili condizioni finanziarie dell´ente, non pretendono che sia rifatto per intero il manto stradale ma che almeno vengano riparate le buche presenti, eliminando un serio pericolo per gli utenti della strada e che venga eseguita la necessaria scerbatura dei cigli stradali, così da ripristinare quel minimo di sicurezza ed evitare che accada l’irreparabile".

L´ufficio manutenzione strade di Palazzo S. Domenico dal suo canto sta già predisponendo un piano di intervento della massima urgenza per tamponare diverse situazioni di difficoltà in tutto il territorio e soprattutto nelle zone rurali che nel periodo estivo sono meta frequente da parte di quanti hanno una seconda casa che utilizzano per la villeggiatura. E´ il caso di Frigintini, Mauto, Serra Pero, Catanzarello e Trebalate.