Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:51 - Lettori online 1130
MODICA - 21/04/2008
Attualità - Modica - Lo chiedono 5 associazioni al commissario Bologna

Segnaletica stradale rovinata:
Carpentieri e Minardo paghino

Dev’essere presentata denuncia alla procura per i manifesti
abusivi attaccati sulla cartellonistica per la campgna elettorale
Foto Corrierediragusa.it

Cinque associazioni hanno chiesto al commissario straordinario del comune di chiedere un risarcimento per i manifesti elettorali abusivi. Una Nuova Prospettiva, Movimento Città Ragusa, Movimento Grilli Ragusani, Legambiente Ragusa, Il clandestino vogliono che Giovanni Bologna presenti denuncia alla procura della repubblica nei confronti dei committenti i manifesti elettorali al fine di recuperare le spese sostenute dall’ente per la rimozione, la pulizia e la sostituzione della cartellonistica stradale.

Il danno stimato dall’ufficio tecnico ammonta a 5mila euro. I manifesti in questioni riguardano in particolare Girolamo Carpentieri e Nino Minardo (da dx nella foto), entrambi candidati per la Pdl; i loro manifesti sono stati affissi su specchi parabolici, su segnali di stop e precedenza, sui cartelloni di indicazioni stradali in un vasto territorio che va da Ragusa a Modica.

Le cinque associazioni ritengono che oltre al danno materiale sia stata anche messa in pericolo l’incolumità di automobilisti e pedoni e che il fatto non possa passare sotto silenzio. Per le cinque associazioni dietro questa iniziativa elettorale c’è un’unica regia che è bene individuabile e che va perseguita in termini di legge. Toccherà ora al commissario Giovanni Bologna farsi carico del problema ed assumere la decisione di presentare formale denuncia alla procura.