Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 893
MODICA - 09/07/2013
Attualità - Denuncia di Marcello Medina del Comitato per i Diritti del Cittadino

Il parco di S. Giuseppe U´ Timpuni sempre più degradato

Avrebbe potuto rappresentare una struttura di accoglienza per i tanti turisti che approdano in città, grazie anche al fatto che si trova a ridosso del piazzale Falcone Borsellino Foto Corrierediragusa.it

E´ un parco degradato ed in abbandono. Si tratta del parco suburbano di S. Giuseppe U’ Timpuni, all’ingresso della città venendo da Ragusa, da tempo in balia dei vandali che l’hanno ridotto, nel tempo, piuttosto male. La denuncia è di Marcello Medica del Comitato per i Diritti del Cittadino che ha rivolto un appello al sindaco Ignazio Abbate sollecitandolo ad intervenire prima che sia troppo tardi. Quel che rimane dell´arredo è veramente poco perchè è stato praticamente distrutto; è il caso del parco giochi, dei lampioncini (nella foto) che lo circondano, della segnaletica interna, per non parlare dei sentieri, dei muretti a secco, delle fontane, dell’anfiteatro e di tutte le altre strutture a servizio dei visitatori, il tutto seriamente compromesso. Avrebbe potuto rappresentare una struttura di accoglienza per i tanti turisti che approdano in città, grazie anche al fatto che si trova a ridosso del piazzale Falcone Borsellino dove si fermano i pullman turistici. La struttura inoltre è molto adatta per ospitare spettacoli e manifestazioni varie ma così non è stato a parte qualche rara eccezione.

L´unico intervento nelle ultime settimane è stato quello della Forestale , cui il parco è stato affidato da parte della precedente amministrazione. La scerbatura è stata portata a termine ma gli stessi resti sono stati lasciati e costituiscono una minaccia per possibili incendi che darebbero il colpo mortale ad una struttura già moribonda. "Che vuole fare il sindaco - si chiede Marcello Medica - Urge una decisione perchè così si perde una struttura costata centinaia di migliaia di euro. Si pensi all´affidamento ai privati, ad associazioni o si provveda in proprio perchè così il parco è destinato alla morte".