Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 771
MODICA - 09/07/2013
Attualità - Tribunale «scippato», prestigio salvato

Nasce Accademia giuridica modicana

Per tramandare la tradizione della scuola giuridica di Modica, oltre che a stimolare la formazione forense e a favorire la ricerca e la conoscenza del diritto Foto Corrierediragusa.it

Tribunale «scippato», prestigio salvato. Si può riassumere in questi termini la tenuta a battesimo dell’Accademia giuridica modicana, che, alla luce dell’accorpamento ormai assodato dello storico tribunale modicano con quello di Ragusa, si pone l’obiettivo di salvarne almeno il «blasone», perpetuandone la tradizione con una iniziativa tesa in primis alla formazione degli avvocati iscritti all’ordine e alla guida ai praticanti che saranno i nuovi principi del foro. L’Accademia giuridica modicana è quindi finalizzata a tramandare la tradizione della scuola giuridica di Modica, oltre che a stimolare la formazione forense e a favorire la ricerca e la conoscenza del diritto e la divulgazione della più saliente giurisprudenza.

Sono soci fondatori dell’associazione il consiglio dell’ordine degli avvocati di Modica, la camera civile di Modica, l’associazione Italiana avvocati per la famiglia ed i minori «Aiaf Sicilia», la fondazione Giovan Pietro Grimaldi, oltre a prestigiosi avvocati e docenti universitari dell’università «Lum Jean Monnet» di Bari, università «Luiss» di Roma e Università di Catania. Del primo consiglio direttivo fanno parte l’avvocato Salvatore Campanella in qualità di presidente, Filippo Pasqualetto quale segretario e tesoriere, e gli avvocati Ignazio Galfo, Guglielmo Rustico e Corrado Garofalo quali consiglieri.