Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 435
MODICA - 25/06/2013
Attualità - E’ uno degli ultimi atti amministrativi della giunta Buscema

Autoparco comunale: in arrivo nuovi mezzi con 80mila euro

Si tratta di soldi appositamente finalizzati all’acquisto di automezzi per i servizi essenziali dell’ente

Nuovi automezzi in arrivo per «svecchiare» l’autoparco comunale, in larga parte composto da autentici catorci che non offrono il massimo della sicurezza su strada. E’ uno degli ultimi atti amministrativi della giunta Buscema, che, con atto deliberativo, ha provveduto a portare in essere un atto di indirizzo per la devoluzione di somme residue di finanziamenti della cassa depositi e prestiti. Si tratta di 80mila euro appositamente finalizzati all’acquisto di automezzi per i servizi essenziali dell’ente. Sono una decina le vetture destinate al corpo della polizia locale, al settore idrico e a quello della manutenzione. Veicoli che saranno nelle prossime settimane acquistati con somme certe e vincolate. A breve potrebbero poi arrivare anche dei nuovi scuolabus, dal momento che quelli al momento in dotazione non sono propriamente di ultimo modello. Si ricorderà il recente guasto ai freni di uno scuolabus che era andato a schiantarsi, per fortuna quasi a passo d’uomo e mentre a bordo non vi erano bambini, contro il balconcino di un’abitazione al quartiere d’Oriente.

Per il momento soddisfazione viene espressa dall’ex assessore Santino Amoroso, secondo cui «E’ stato possibile arrivare al traguardo dopo un cammino travagliato, se si considera che il percorso burocratico era già partito nel luglio 2012. Finalmente – conclude Amoroso – è stato possibile destinare all’autoparco comunale mezzi nuovi di zecca che gioveranno all’utilità di servizi essenziali per l’intera città». Il risultato è stato conseguito grazie anche al contributo dell’ex consigliere comunale Michele Mavilla e del dirigente Angelo Carpanzano. Proprio quest’ultimo, in qualità di comandante della polizia locale, ha dichiarato che «I nuovi mezzi consentiranno ben presto di potere potenziare il servizio di controllo e di intervento sul territorio». Insomma, l’amministrazione Buscema, prima di sloggiare da palazzo San Domenico, ha pensato bene di non lasciare... a piedi il comune.