Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:51 - Lettori online 1064
MODICA - 23/06/2013
Attualità - Il recupero dell’edicola di corso Umberto grazie ai soci del Rotary Club

"S. Pietro ri petra" restaurato. Inizia la festa del patrono

Una semplice cerimonia davanti all’edicola benedetta dal parroco don Corrado Lorefice Foto Corrierediragusa.it

La festa del patrono comincia con il restauro della statua in calcare che dagli anni 40´ si trova in una nicchia lungo il corso Umberto. E´ meglio conosciuta come "San Pietro ri petra" e si deve all´iniziativa del locale Rotary Club e del suo presidente Carmelo Agosta (nella foto con don Corrado Lorefice) il restauro conservativo. Questo è stato operato con filologia ed attenzione ai particolari da Gaetana Ascenzo grazie a fondi messi a disposizione dai soci del sodalizio modicano e dalla Banca di Credito popolare della Contea.

La scopertura della statua, ora protetta con un vetro per preservarla dallo smog e dagli agenti atmosferici , è avvenuta alla presenza del parroco di S. Pietro Don Corrado Lorefice, del presidente del Rotary di Modica, Carmelo Agosta, della restauratrice e di numerosi soci e cittadini. La festa del patrono continua con una serie di appuntamenti per tutta la settimana e culminerà della giornata conclusiva, sabato prossimo, nella solenne processione con il simulacro di S. Pietro, opera del Civiletti. In questi giorni gli appuntamenti sono nei quartieri con la celebrazione si messe e nella case.

Giovedì vi sarà una conferenza sul ministero di Pietro nella chiesa primitiva e il 28 sera, sulla scalinata del duomo alle 21, lo spettacolo "il potere dei segni" e quindi, a seguire, una cena multietnica curata dalle famiglie della parrocchia. Intanto sono in distribuzione le mille fiaccole che saranno accese in coincidenza con lo spettacolo e poi, la sera del 29, durante la processione che quest´anno per la prima volta toccherà tutte le strade della parte bassa della città: tutto il Corso, via Vittorio Veneto, viale Medaglie d´oro, via Marchesa Tedeschi.