Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:21 - Lettori online 1512
MODICA - 04/06/2013
Attualità - Il passaggio delle competenze segue a distanza di nove mesi la deliberazione del consiglio comunale

Il parco di S. Giuseppe U´ Timpuni all´azienda forestale

L’ente non dovrà più preoccuparsi di manutenzione e interventi di qualsiasi natura

Il parco suburbano di S. Giuseppe U’ Timpuni» passa all’Azienda Foreste demaniali. La presa in carico del parco che si trova alla fine di corso Umberto sulla Modica Ragusa all’ingresso della città è avvenuta ieri grazie ad un sopralluogo del direttore dell’azienda forestale di Ragusa, Antonino De Marco e l’assessore all’Ambiente Giovanni Spadaro. Il passaggio delle competenze segue a distanza di nove mesi la deliberazione del consiglio comunale che nella seduta dell´11 ottobre dello scorso anno approvò lo schema di convenzione che prevede l’affidamento del bene all’azienda forestale per venti anni, fino all’ottobre del 2032. Per palazzo S. Domenico, come già accaduto con il polisportivo della Caitina , è un buon risultato perché l’ente non dovrà più preoccuparsi di manutenzione e interventi di qualsiasi natura che sono risultati dall’apertura di cinque anni fa a questa parte sempre difficili a causa dell’insufficienza di risorse.

Il direttore dell’azienda forestale ha effettuato un giro di ricognizione per verificare lo stato dei luoghi e da subito ha dato disposizione per una limitazione dell’uso del sito nelle ore notturne che avverrà con alcuni sbarramenti che saranno operati nei tre ingressi (due pedonali e uno transitabile per i mezzi di trasporto). Si eviteranno così le incursioni notturne di vandali e malviventi che danni hanno arrecato al patrimonio. A breve inizieranno, nell’intera area, le operazioni di scerbatura) e di portatura degli alberi con il ripristino dei siti (area giochi e attrezzatura per il tempo libero) liberati dagli arbusti e dalle erbacce. Il parco, insomma rinascerà a nuova vita e sarà reso fruibile grazie alla presenza di personale dell’azienda che sarà presente nel corso delle ore di apertura. L’affidamento sottoscritto prevede il miglioramento e la valorizzazione dell’area, con interventi di scerbatura e nuove piantumazioni e ripristino dei muri a secco.